Weekend a Siviglia. Guida, info pratiche e cosa fare e vedere in vacanza

Weekend a Siviglia

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter




Una fantastica vacanza alla scoperta della Ciudad Mas Bonita. Siviglia è un’autentica perla, nella splendida regione dell’Andalusia. Un solo weekend a Siviglia non è che un giusto antipasto di tutte le bellezze che questa città conserva.

GIORNO 1 WEEKEND A SIVIGLIA

Il nostro consiglio, è di partire dal cuore della città; più precisamente, da Royal Alcazar

Un luogo che ha visto passare tantissime culture che hanno modificato la città, lasciando la propria impronta; passeggiare per il giardino dell’Alcazar vi farà viaggiare nel tempo, e sembrerà di vivere un’altra epoca. Si tratta di uno dei palazzi Reali più antichi al mondo, ancora oggi usato dal Re.

Se siete in città non potete non visitare questi splendidi palazzi perfettamente conservati, in un mix di stili dal Neoclassico all’Islamico, tra enormi stanze, patii e giardini che combinano colori diversi. Maggiori info attraverso la nostra pagina speciale, dedicata a questo fantastico sito.

Nei pressi della zona, potrete fare uno spuntino alla famosa Taverna Aguilar, ad appena 8 minuti di cammino dai Royal Alcazar; qui, potrete gustare ottime Tapas, accompagnate, magari, da un buon bicchiere di vino rosso. Sarete accolti in un locale informale con prezzi economici.

Cattedrale di Siviglia

Dopo aver messo lo stomaco al sicuro… con una breve passeggiata arriverete alla meravigliosa Cattedrale di Siviglia.

Recentemente è stata stimata come la chiesa più grande al mondo, superiore anche a San Pietro e St. Paul di Londra; più ci si avvicina, e più ci si rende conto della sua maestosità.

La Cattedrale è stata costruita tra il 1402 e il 1506, in seguito alla riconquista cristiana della città. Oggi, insieme all’Alcazar e all’Archivo de Indias di Siviglia, forma un notevole complesso monumentale, inserito dall’Unesco tra i siti Patrimonio dell’Umanità.

Famosa per conservare presso, la Puerta de Los Principes, la tomba di Cristoforo Colombo, la chiesa è costituita da cinque navate interne, in stile gotico, e da due cappelle, la Cappella Reale e la Cappella Maggiore. La prima, è sovrastata da una cupola rinascimentale; la seconda, custodisce dipinti che ritraggono scene della vita di Cristo e della Vergine.

Con i mezzi, potrete accedere con il Tram T1, scendendo alla fermata Archivo de Indias, nel Centro Storico.

Aperta lunedì, dalle 11:00 alle 15:30; dal martedì al sabato, dalle 11:00 alle 17.00; domenica, dalle 14:30 alle 18:00. Nei mesi di Luglio e Agosto, è aperta lunedì, dalle 10:30 alle 16:00; dal martedì al sabato, dalle 10:30 alle 18.00; domenica, dalle 14:00 alle 19:00. Il biglietto d’ingresso, a tariffa intera, costa 9.00€ a persona. Maggiori info,  disponibili sul sito ufficiale www.catedraldesevilla.es

La Giralda è uno dei simboli di Siviglia, prima Minareto e, poi, dal 1402, Campanile della Famosa Cattedrale. Costruita tra il 1184 e il 1196, è alta 96 metri e deve il suo nome alla scultura in bronzo italiana, aggiunta nel 1568, che gira su se stessa a seconda del vento.

Le decorazioni e i colori, fanno della Giralda il miglior esempio di architettura islamica in Spagna. Si parla, del resto, del terzo Minareto di costruzione almohade al Mondo, assieme a quello di Rabat e Marrakech.

Salite su questa torre per godere di una spettacolare vista dall’alto di Siviglia.

Weekend a Siviglia, Triana

Kanoa adesso consiglia di spostarvi sulla riva occidentale del fiume Guadalquivir per ammirare e scoprire il caratteristico quartiere di Triana, in cui convivono la città antica e la città moderna.

In origine, Triana era un quartiere di marinai, operai, industriali e ceramisti e, ancora oggi, addentrandovi nel quartiere, potrete acquistare le ceramiche realizzate artigianalmente nei laboratori.

Il lungofiume, invece, che si estende dal puente San Telmo al puente de Isabel II, è un concentrato di bar e ristoranti alla moda che offrono, di sera, una buona occasione di intrattenimento; vogliamo consigliarvi, un posto per la cena molto buono e caratteristico, Las Golondrinas 2: vi delizierà con piatti di pesce e di carne. Prezzi nella media. Degna conclusione del primo giorno del vostro Weekend a Siviglia.

GIORNO 2, WEEKEND A SIVIGLIA

Dopo una ricca colazione, consigliamo di raggiungere un altro luogo, simbolo di Siviglia, ovvero Plaza de España.

Un salotto all’aperto… questa piazza trasmette un senso di bellezza, e fascino, come poche altre piazze al mondo. Fu costruita nel 1929 in occasione dell’Esposizione Ibero-americana, su progetto dell’artista sivigliano Gonzalez.

Decorata con mattoni, ceramiche e marmi colorati, i simboli di questa piazza rappresentano la gloriosa storia spagnola, la cui forma semicircolare richiama l’abbraccio della Spagna alle sue nuove colonie; le 58 panchine rappresentano tutte le province spagnole; il Palacio Español al suo interno, imponente e fiero, rappresenta il prestigio della potenza mondiale spagnola.

Parco Maria Luisa, Weekend a Siviglia

La piazza si trova all’interno del bellissimo Parco Maria Luisa. Si tratta di un Museo all’aria aperta. Si segnalano, le rotonde di Gustavo Adolfo Bécquer, Hermanos Quintero e, infine, quella della stessa Principessa Maria Luisa.

Da non perdere, inoltre, le Fontane dei Leoni e delle Rane, e gli stagni dei Loto e delle Anatre.

Il Parco Maria Luisa è aperto dal 1 Settembre al 30 Giugno, dalle 08:00 alle 22:00. Dal 1 Luglio al 30 Agosto, dalle 08:00 a mezzanotte. INGRESSO GRATUITO

Il weekend a Siviglia, potrebbe proseguire, rilassandovi a bordo di uno dei tanti battelli, che navigano lungo il Guadalquivir; troverete numerose società di navigazione che vi offriranno il tour in battello; mediamente il giro costa dai 13 ai 16 euro, per una durata di circa un’ora. 

Per pranzo Kanoa vi porta nel famosissimo Mercado De Feria: un’esperienza incredibile, dentro i veri sapori di Siviglia. Partendo da Plaza d’Espana, arrivate a piedi fino a Menendez Pelayo e prendete il Bus C3 verso Pedro San Sebastian, dopo circa 25 minuti scendete a Resolzna Feria, passeggiate per 5 minuti e potrete trovarvi davanti un grandissimo mercato dove vendono di tutto. Maggiori info da qui.

Dopo pranzato, raggiungete il Barrio di San Bartolomé.

Quì potrete vedere e toccare una Siviglia diversa…Autentica! Stile barocco, gotico e rinascimentale si mescolano tra loro negli elementi che compongono il Barrio de San Bartolomé.

Dalla Chiesa di Santa Maria la Blanca, a Plaza de San Francisco alla Casa de Pilatos fino alla Chiesa de Santa Magdalena. Un intreccio di stili diversi. San Bartolomé con il suo labirinto di stradine strette contornate dalle vecchie case basse, è un luogo solitario e silenzioso, ideale per lunghe e tranquille passeggiate a piedi.

Plaza de Toros, Vacanza a Siviglia

Il Teatro della Maestranza di Siviglia, più famoso come Plaza de Toros, è l’arena più grande e più antica dell’intera Spagna.

E’ possibile partecipare anche ad un tour guidato, visitando le scuderie, il museo con i trofei e gli abiti dei toreri più famosi, per finire con un giro sulle gradinate. Da qui, è possibile ammirare il palco del Príncipe, riservato ai sovrani con lo stemma Reale.

Chi desidera vivere l’arena nei suoi momenti più folcloristici, può partecipare ad una corrida. Per qualcuno, potrebbe essere uno spettacolo atroce; a nostro avviso, è un modo per vivere l’atmosfera elettrizzante prima della Corrida.

Plaza de Toros è raggiungibile a piedi dalla Cattedrale di Siviglia in appena 5 minuti.

Per cena, o, semplicemente, per un drink, potete fare un salto al Barrio De Santa Cruz, a nostro avviso, una vera bomboniera; si tratta del quartiere più antico della città: la “Juderia”. Un dedalo di viuzze che si snoda tra case colorate piene di fiori e di piastrelle, i tipici “Azulejos”. Un luogo molto movimentato, pieno di bar, discoteche, ristoranti, con un’offerta molto vasta; Kanoa consiglia la Bodega de santa cruz, un luogo davvero caratteristico.

Se vi trovate nei pressi della Cattedrale, potrete arrivare al Barrio a piedi, altrimenti utilizzate la Metro L1 fino a Puerta de Jerez, e poi una breve passeggiata a piedi.



GIORNO 3 WEEKEND A SIVIGLIA

Consigliamo una ricca colazione da PanyPiu, in cui potrete gustare ottime torte e deliziosi cappuccini; lo trovate in via Cabeza del Rey Don Pedro, in pieno centro storico.

In questo ultimo giorno del weekend a Siviglia, sperando che abbiate la partenza nel pomeriggio, consigliamo di visitare il Museo di Ballo del Flamenco, tradizione radicata in tutta la Spagna, e rinomata in tutto il mondo. Durante la visita potrete ammirare sia gli stili che gli arredi risalenti al 700, e tutti i giorni potrete assistere a delle esibizioni di Flamenco.

Una visita, a nostro avviso, da non perdere nel corso del weekend a Siviglia. Potrete apprezzare, da vicino, il ballo più rappresentativo di tutta la Spagna e soprattutto di Siviglia.

Situato nel centro storico, dalla Cattedrale di Siviglia dista soltanto 5 minuti a piedi .Aperto tutti i giorni dell’anno, anche durante le festività, dalle 10.00 alle 19.00.
Spettacolo Flamenco, tutti i giorni alle 17:00, 19:00 e 20:45. Esibizioni, in alta stagione, anche alle 22:15. Il biglietto combinato per il museo e lo show, costa 26.00€ per adulto, e 15.00e, ridotto per ragazzi fino a 12 anni. Bambini al di sotto dei 6 anni, entrano gratis con un adulto pagante. 
Sito ufficiale: www.museodelbaileflamenco.com.

A seconda del tempo a disposizione, potreste trovare altre soluzioni da ritagliare nel weekend a Siviglia. A chi avesse un po più di tempo a disposizione, consigliamo una gita fuori porta, nella vicina Ronda e nel Parco naturale della Sierra de Grazalema. Potrete ammirare la famosa casa di San Juan Bosco, e i villaggi bianchi.

Lascia un commento

Tutto sulla città



Speciale Spagna

Prenotazioni

Mappa Della città

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email