Lingua

VISITARE SINAIA

Sinaia è considerata, a giusta ragione, la perla dei Carpazi e, come tale, merita la giusta attenzione. Tappa obbligata di un tour in Transilvania, la città è situata lungo lo spettacolare e suggestivo tratto della valle della Prahova; ovvero, uno dei più belli di tutti i Carpazi, a est dei Monti Bucegi, seguendo il corso dell’omonimo fiume tra montagne e pinete.

Il Monastero, Peles, Pelisor Castelul ed il Casinò, ovvero i luoghi di maggiore interesse, sono tutti concentrati in un’area di appena 2 km. Lo stesso Casinò, è situato in prossimità della Stazione Ferroviaria. Tutto ciò, rende particolarmente agevole visitare Sinaia, anche per coloro che non volessero arrivare con l’auto.

Sinaia_biserica_mare21

Photo, 2007 Aleksander Dragnes

Consigliamo di partire dallo splendido Monastero di Sinaia, un edificio del XVII secolo in stile Brancovenesti. Costruito per volontà del nobile rumeno Mihail Cantacuzino dopo un pellegrinaggio in Egitto sul Monte Sinai; da qui, il nome all’edificio e, in seguito, alla città, sorta proprio attorno al Monastero. Situato lungo la strada omonima, sulla via che conduce ai Castelli, la Chiesa ortodossa si compone di due grandi strutture; l’edificio originale risalente al XVII secolo, e quello moderno del XIX sec. Nel Complesso è ospitato il Muzeul Manastirii Sinaia, un Museo di Storia. Quest’ultimo, custodisce una collezione di Icone di Santi ed una copia della prima Bibbia stampata in Romania.

Aperto tutti i giorni dalle 08:00 alle 18:00. In inverno, museo e chiesa aperti solo dalle 10:00 alle 15:00 per gruppi di almeno 10 persone. Il biglietto d’ingresso costa 5,00LEI e dà diritto all’accesso a tutta la struttura. Maggiori info potete trovarle sul sito ufficiale, solo in lingua rumena.

Cazino_parc

Photo, 2013 Rotaru Florin

Poco distante da qui, il Parcul Dimitrie Ghica, parco costruito su progetto dell’architetto svizzero Eder nel 1881, in cui sorge lo splendido Cazinoul Sinaia. Il Casinò è uno splendido edificio dei primi del ‘900, costruito su iniziativa di Re Carlo I di Romania. Il Barone di Marçay fu il principale azionista (lo stesso, peraltro, del Casinò di Montecarlo): fino agli anni ’40, divenne una delle principali attrazioni della zona, prima che il gioco d’azzardo venisse bandito; il Casinò, da allora, è un Centro Congressi e Conferenze. All’interno è allestita una bella Galleria d’arte che è possibile visitare insieme a tutte le splendide Sale. Il biglietto d’ingresso costa 15RON per adulto per il tour con la guida; sono disponibili pacchetti speciali per Famiglia a 30RON per due adulti ed un bambino fino a 15 anni. Gli under 7 non pagano. La struttura è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 18. Per maggiori info potete consultare il sito ufficiale da qui. Il Casinò, come detto, sorge sullo splendido Parco Ghica: noi consigliamo di fare una passeggiata per questi splendidi giardini, per rilassarvi.

Bulevardul Carol I, in onore del Sovrano, è il viale centrale che inizia dal Parco suindicato. Qui, potrete trovare alcuni ristoranti, Irish Pub, cafè ed il Centro Commerciale “Carpati”, magari, per un pranzo veloce.

Visitare Sinaia Castello Peles

La seconda parte dell’itinerario per Visitare Sinaia, riguarda i due Castelli principali della zona. Il primo è Castelul Peles, di certo, la principale attrazione della valle della Prahova. Edificato tra il 1875 e il 1914 in architettura neorinascimentale tedesca, seguendo proprio lo stile dei Castelli della Baviera, è considerato uno dei più belli di tutta Europa. Ed è assolutamente vero. Tutta la struttura, compresi i giardini, le stanze e la location è davvero MERAVIGLIOSA.

Il Castello fu costruito per volere di Re Carlo I, che ne fece la sua residenza estiva, dopo essersi innamorato di questa zona. Gli interni e le stanze sono sontuose, finemente decorate ed impreziosite da lampadari in vetro di Murano, ricami, ed affreschi. Splendido il Salone d’Onore, che si stende su tre piani, con bellissimi arazzi, bassorilievi, sculture e pareti rivestite in legno finemente intagliato; nella Grande Armeria sono conservati circa 4000 pezzi tra armi e armature: spade, asce, sciabole, armi da fuoco… La Biblioteca Reale, contiene  libri rari scritti a mano con lettere d’oro e rilegati in pelle! Nel Castello si trova anche un piccolo Teatro in stile Luigi XVI con un palco Reale, 60 posti a sedere e notevoli pitture murali firmate Gustav Klimt. Notevole anche il soffitto in vetro, ad apertura elettrica. Da non perdere neppure le 7 terrazze, decorate con sculture, fontane e vasi di marmo di Carrara. La struttura ospita un Museo Nazionale con una delle collezioni di pittura più importanti dell’Europa Orientale.

In estate, Castelul Peles è aperto dal martedì alla domenica, dalle 09:15 alle 16:15. Il mercoledì apre alle 11:00. Chiuso tutti i lunedì. In Inverno è aperto dal Mercoledì alla Domenica dalle 09:15 alle 16:15. CHIUSO TUTTI I LUNEDÌ E MARTEDÌ: tenetelo ben presente se decideste di visitare Sinaia in inverno!.

Esistono due tipologie di biglietti. Il ticket TUR DE BAZĂ (PARTER), vi permette di visitare le Sale al pianterreno. Costa 30LEI per gli adulti, 15LEI per gli over 65 e 7,5LEI per studenti e bambini. Il ticket TUR OPŢIONAL 1 (PARTER + PRIMUL ETAJ), costa 60LEI per adulti, 30 over 65 e 15LEI per bambini e studenti e vi consente di effettuare la visita completa al Castello. È vietato fare foto all’interno: per farle dovete pagare un’apposita TAXĂ DE FOTOGRAFIERE per ben 35LEI. Il flash in ogni caso è sempre interdetto. Riteniamo assolutamente inutile pagarla, non solo per il costo esoso, ma anche per la scarsa luminosità di tante Sale che renderebbero impossibile effettuare fotografie. Va detto che con gli smartphone moderni, non è difficile fare qualche foto ricordo senza essere visti! Inoltre, qualcuno che c’è stato sostiene che difficilmente chiedano la Carta Studenti per entrare: tentar non nuoce!

Pelisor_Castle,_Sinaia

Photo, 2007 Cristian Bortes

Poco distante, si trova il più piccolo Pelisor Castelul, costruito per volere di Ferdinando, successore di Re Carlo I, che decise di costruire un’altra residenza ritenendo Peles troppo grande per i propri gusti. Alcuni maligni, sostenevano invece, che la futura moglie non andasse d’accordo con la Regina Elisabetta di Romania. L’edificio, costruito in stile art nouveau, dispone di 70 stanze decorate con mobili viennesi e vasi Tiffany e Lalique. La visita non impegna troppo tempo. Pelisor osserva gli stessi identici orari di Peles ed è chiuso, sempre, il lunedì ed il martedì. Il biglietto d’ingresso costa 20LEI per gli adulti, 10LEI per over 65 e 5LEI per studenti e bambini. Anche qui, chiedono il pagamento della TASSA pari a 35LEI per scattare foto all’interno!

Per Peles e Pelisor è disponibile un unico portale ufficiale, disponibile da questo link.

Riguardo Sinaia, bisogna anche dire che sia conosciuta per essere una delle località sciistiche più famose di tutta la Romania, nonché meta gettonata e piuttosto popolari per gli amanti degli sport invernali. Ci sono alcuni bellissimi percorsi escursionistici che si snodano tra le montagne Bucegi e l’altopiano, davvero ben tenuti e ottimamente segnalati. Un consiglio: spingetevi fino a Busteni, a poco meno di 10 km a Nord di Sinaia; ad attendervi, lo spettacolo affascinante e suggestivo dei monti Bucegi con la misteriosa Sfinge e la Babele. Maggiori info, da questo link.

Info pratiche per arrivare a Sinaia dalla Francia, Germania, Italia, Spagna ed Europa in aereo da Bucarest. Trasferimento in treno, auto e consigli pratici.

Visitare Sinaia: cosa fare e cosa vedere nella perla dei Carpazi. Il Castello di Peles, Pelisor, il Monastero, il Casinò. Info pratiche, prezzi e orari.