Lingua

Visitare Rodi

Visitare Rodi

Cosa fare e vedere in vacanza per visitare Rodi. Attivita, monumenti, attrazioni

Tutto sull'isola

Grecia

Prenotazioni

VISITARE RODI

Visitare Lindos

Chi pensa che visitare Rodi, significhi esclusivamente sole, mare e relax… si sbaglia di grosso. Un rapido e fugace sguardo su Rodi Town, il Capoluogo, è sufficiente per capire cosa possa riservare questa affascinante isola del dodecaneso.
Grandi palazzi, mura medievali, acropoli, città mitiche, foreste incantate. Questo, ed altro ancora, vi attenderà, nel caso in cui decidiate di visitare Rodi. Un’isola dal glorioso passato.

Durante la vostra vacanza, potrete passeggiare rivivendo la storia nel magico castello di Rodi; oppure, potrete perdervi nelle caratteristiche e suggestive stradine di Lindos. La sera, invece, avrete solo l’imbarazzo della scelta tra Rodi Town e Faliraki.

L’isola oltre ad offrire mare e divertimento, possiede tantissimi reperti archeologici e storici, avendo vissuto un passato glorioso essendo la più importante porta tra Oriente e Occidente.

VISITARE RODI TOWN

Bellissimo e affascinante di giorno; magico e suggestivo di sera: benvenuti a Rodi Town. Siamo certi che non vi stancherete mai del meraviglioso Capoluogo, situato all’estremità settentrionale dell’isola. Una città davvero stupenda, piena di ristoranti, locali e hotel di lusso. Visitare Rodi Town significa, però, passeggiare letteralmente nella storia. Ed è la parte vecchia, all’interno delle mura medievali, che riserva le sorprese più incredibili.

Le mura che circondano la parte medievale della città furono realizzate per scopi difensivi intorno al 14esimo secolo. Rappresentano un vero e proprio capolavoro di architettura medioevale.L’accesso alla città era garantito dalla Porta d’Amboise, eretta nel 1512, da quella di Sant’Anastasio e dalla Porta Marina; affascinante è la camminata sotto le mura, in cui è possibile ammirare le palle di cannone usate per la difendere la città. La passeggiata al tramonto, o di sera, è ancora più magica e suggestiva.

Oltrepassate le mura medievali, vi sono tantissime botteghe, ristoranti e alcuni ritrovi per giovani che amano trascorrere qualche ora la sera, tra un drink e un aperitivo

Un luogo dal fascino senza tempo. E poco importa, se a far da contraltare ci pensino venditori e bancarelle che poco o nulla abbiano a che fare con questo magico contesto.

Visitare Rodi

Potrete perdervi tra gli splendidi vicoli stretti, e le splendide piazze, alla ricerca di scorci affascinanti e suggestivi.
Passeggiando tra le strade del centro, dovrete sudare non poco per un posto in prima fila vicino la Fontana Ippokratous, al centro dell’omonima piazza, antico mercato della città. Sono in tanti che, inevitabilmente, si fermano qui per una foto di rito. Bello anch Castellania, splendido palazzo del ‘500.

Visitare Rodi Town significa anche assaporare il passato ottomano. Lo splendido quartiere turco con le sue moschee, i minareti, le tipiche botteghe e le case con gli archi, mantiene intatto il fascino ed il sapore orientale. Qui, bellissima, è Dzami Souleïman, ovvero, la Moschea di Solimano il Magnifico. Fu costruita ad inizio del XIX secolo su un sito preesistente. Non è l’unica che incontrerete nel quartiere.

A sud del quartiere turco, il Palazzo dei Gran Maestri dei Cavalieri di Rodi, è, probabilmente, il luogo simbolo della città. Patrimonio mondiale dell’umanità, l’edificio rappresenta il culmine delle fortificazioni.

Visitare Rodi Town

Il palazzo dei Gran Maestri dei cavalieri di Rodi si trova a Rodi città (nella parte vecchia) e rappresenta il culmine delle fortificazioni, nonché patrimonio dell’umanità.

Il palazzo fu costruito nel XIV secolo, trasformato in galera nel periodo ottomano, prima di essere distrutto nel 1856. Fu innalzato nuovamente nel 1937 dall’architetto italiano Vittorio Mesturino, e la sua ricostruzione terminò nel 1940, poco prima che gli italiani lasciassero l’isola.

Del maestoso edificio, balzano immediatamente all’occhio le e imponenti torri, uno dei pochi elementi originali di tutto il complesso. Questo splendido palazzo era il cuore nevralgico del “Collachium”, il quartiere dei cavalieri, nonché estremo rifugio per la popolazione cittadina nei momenti di pericolo. Al suo interno sono visibili cimeli di battaglia, mobili, suppellettili, e, addirittura, delle armature dei cavalieri di Rodi.

Gli orari di visita del palazzo sono dalle 8:00 alle 19:40, ed il costo d’entrata è di 6,00€

L’accesso è possibile da più punti al castello, ma, per la porta principale, portatevi su Ippoton road, a due passi dal porto di Rodi città; all’esterno vi sono posti auto e moto.

Rodi,_museo_archeologico,_facciata_02

Photo ©, Saliko

Poche centinaia di metri, si trova il Museo Archeologico di Rodi ospitato, sin dal 1916 nell’edificio dell’Ospedale dei Cavalieri, nella piazza del Museo, vicino al porto della città.

L’edificio è molto bello, in stile Gotico e con elementi Rinascimentali; fu progettato con attenzione alla natura, e al suo interno si trovano reperti archeologici provenienti da diverse zone di Rodi. Fu costruito nel 1489 dal Gran Maestro de Lastic, e fu completato 49 anni dopo dal Maestro D’Aubosson. Il museo contiene reperti rinvenuti per lo più sul luogo e nelle isole circostanti

Bella la piazza centrale, con un impressionante statua leonina in marmo e pavimenti in mosaico appartenenti a una chiesa dell’isola di Karpathos, della prima cristianità (V secolo). Al secondo piano, cimeli dell’epoca dei Cavalieri.

Il Museo, nel complesso, risulta essere davvero molto interessante. Siamo sicuri che rimarrete soddisfatti, in quanto è uno dei luoghi più visitati ogni anno da milioni di turisti che giungono sull’isola di Rodi.

Orari di visita invernali: dalle 08:30 alle 15:00, tranne il lunedì (durante l’inverno).
Estate: dalle 08:00 alle 19:40 dal martedì alla domenica, dalle 9:00 alle 15:40 il lunedì.

Prezzi: 6,00€ per Adulti; Gratis per bambini e studenti.

159.Port_Mandraki

Photo ©, Magdalena Siuty

Altro appuntamento immancabile, è la visita del porto di Rodi; avrete modo di vedere il luogo in cui, un tempo, sorgeva il Colosso di Rodi, nel porto di Mandráki. Numerose sono le ipotesi riguardo la maestosa statua bronzea, una delle sette meraviglie del mondo, alta ben 32 metri. Oggi, troverete due colonne sormontate da cervi in bronzo, divenute simbolo della città. La zona porto, affascinante e mitica, si apre sul molo di San Nicola con i suoi tre mulini a vento del periodo bizantino.

L’Acropoli di Rodi, si sviluppa a soli tre chilometri di distanza dal centro del capoluogo, nel Parco del Monte Smith. Un appuntamento imperdibile per coloro che volessero visitare Rodi, soprattutto perché sorge su un punto panoramico davvero bello e suggestivo. Inserita in uno splendido contesto naturale e paesaggistico, comprende un’area in cui si trovava il Tempio di Apollo, ed oggi è stata parzialmente ricostruita. Gli scavi archeologici, portato avanti tra il 1912 ed il ’45, hanno portato alla luce lo stadio e un piccolo teatro.

La città nuova di Rodi Town, è la zona preferita dai giovani in cerca di divertimenti; questa parte sorge al di fuori delle mura del castello, offrendo moltissime occasioni per divertirsi. Qui troverete ristoranti e bar in cui poter mangiare piatti tipici come l’insalata greca con la feta, il gyros-pita o piatti a base di carne o pesce; tantissimi i negozi in cui poter fare shopping o acquistare souvenir. La vita notturna qui è ricca di locali alla moda e di discoteche che permetteranno ai più giovani di scatenarsi a ritmo di musica.

MONASTERO DI TSAMBIKA

Monastery_Tsambika_Rhodes_Greece_2

Photo ©, Norbert Nagel

Un monastero in un contesto assolutamente fantastico, con vista meravigliosa su Kolymbia e l’omonima spiaggia. Uno scenario davvero unico e incredibile che compensa, in parte, la fatica per raggiungere il luogo. Per arrivare al monastero, infatti, sarà necessario salire 300 gradini!

Si percorre la strada principale e giunti a metà del colle, inizia la salita. Parte del percorso, è costeggiata da alberi di pino; si consiglia, tuttavia, di evitare le ore più calde della giornata e di indossare abiti comodi. Un cappello e l’acqua non devono assolutamente mancare. Il monastero è frequentato dai fedeli della Madonna di Tsambika, alla quale sono rivolte le preghiere propiziatorie  per avere un bambino!

LINDOS

Visitare Rodi Lindos

La pittoresca città di Lindos, con la sua Acropoli in cui spicca l’impressionante Tempio di Minerva Lindia, è uno dei posti più belli di quest’isola, in grado di regalare un panorama mozzafiato.

Sotto l’acropoli si articola questo affascinante villaggio fatto di casette cubiche di colore bianco, risalenti addirittura a 3mila anni fa; il centro è un susseguirsi di viuzze e stradine incredibili, tra botteghe di artigiani, lussuosi B&B, ristoranti tipici. Qui, non è difficile incrociare anziani del posto seduti fuori le loro case intenti a “ragionamenti animati” con altri anziani… che avranno, chissà, 90 o forse 100 anni!

Da notare anche la bellezza dei cortili a mosaico con i sassi bianchi e neri.

Il celebre castello dei Cavalieri è visibile da lontano, maestoso, con le sue mura in roccia alte  105 metri. Il nostro consiglio è di raggiungere la cima: è faticoso, ma ne vale davvero la pena, se non altro per lo scorcio che regala

Lindos è famosa anche per “Case dei Capitani”, costruite da gente che nel secolo precedente ha accumulato fortuna lavorando nel commercio marino.

I tradizionali pavimenti decorati a ciotole (hochlaki) sono ovunque presenti, e potrete notarli sui gradini delle Case dei Capitani e nei loro interni; da non perdere assolutamente, le bellissime chiese, ornate con particolare cura con le magnifiche pitture bizantine.

Vale davvero la pena dedicare una o anche due giornate alla visita di questo meraviglioso borgo, nei pressi del quale potrete trovare anche splendide spiagge.

Lindos dista da Rodi Town 55 km: è preferibile di arrivarci con l’auto (con aria condizionata possibilmente, poiché le temperatura estive sono altissime); ricordiamo che conviene lasciare l’auto nelle aeree parcheggio prima di arrivare nella piazzetta di Lindos, in quanto poi non è possibile proseguire perché vige il divieto di circolazione.

Esistono anche dei tour in bus organizzati da agenzie locali, nel centro di Rodi che permettono in giornata di visitare Lindos e rientrare in hotel in serata.

PETALOUDES

Petaloudes Visitare Rodi

I maestosi esemplari di Liquidambar Orientalis, tutte le estati emanano una particolare resina dal profumo particolarmente attraente…. per le farfalle. Questo è uno dei principali motivi per cui da Aprile a Settembre, una incredibile miriade di farfalle di colore arancione e nero, della specie “Arlecchino Punteggiato” invadono una piccola valle a circa 25 km a sud-ovest del Capoluogo.

Uno spettacolo davvero incredibile e suggestivo, vi attende alla Valle delle Farfalle, meglio conosciuta come Petaloudes. Il tutto, in un contesto assolutamente meraviglioso con alberi secolari, torrenti e piccole cascate.

Dovrete percorrere un cammino spesso tortuoso, con salite e discese. Consigliamo di evitare le ore piu calde e di utilizzare vestiti e soprattutto scarpe comode. Assolutamente da evitare i tacchi! Disponibile ampio parcheggio gratuito.

Per accedere si paga un ticket d’ingresso di 3,00€ a persona.

 

Condividi l'articolo