Lingua

Itinerario per Ile de la Cité e Ile St-Louis. Guida pratica e info

Parigi e la Francia

Prenotazioni

ILE DE LA CITÉ E ILE ST-LOUIS

Ile de la Cité e Ile St-Louis

Ile de la Cité e Ile St-Louis, con i loro otto ponti, uniscono la rive gauche e la rive droite della Senna. Sono due zone esattamente agli antipodi. La prima, caotica e sempre in fermento col Palazzo di Giustizia, la Prefettura, il tribunale del Commercio; la seconda, in cui si respirano pace e tranquillità. L’itinerario, richiede una mezza giornata circa.

Con la Metro scendete alla fermata Pont Marie o Sully-Morland ed iniziate il tour, partendo dalla tranquilla isola St-Louis dove potrete ammirare bellissimi palazzi seicenteschi. Non mancate l’Hotel de Jassaud al civico 19 di Quai de Bourbon: frontoni della facciata, balcone e portale sono stati dichiarati monumento nazionale. Al centro dell’isolotto, Rue St-Louis-en-l’Ile è una strada viva e allegra con tante gallerie e librerie.

Da non perdere, una sosta da “Berthillon”, una delle migliori e più rinomate gelaterie parigine. Naturalmente, vi attenderà una insolita fila, e prezzi piuttosto cari. Poco distante, non passa inosservata la chiesa, al cui esterno si scorge un orologio, quasi fosse un’insegna.

Notre Dame Paris

Attraversando Pont St-Louis si accede all’Ile de la Cité, in cui, immediata, appare il vero e proprio capolavoro d’arte gotica: la Cattedrale di Notre Dame de Paris. È, in assoluto, tra le più belle ed armoniche costruzioni gotiche francesi, con una pianta a cinque navate. La visita alla cattedrale è ovviamente un must per chiunque si rechi a Parigi, al pari della Torre Eiffel.

Potrete ammirare la facciata occidentale con i suoi portali scolpiti, la Galleria dei Re, il rosone e le famose due torri, alte 69 metri. Figure grottesche si affacciano dall’alto della facciata. Sono le chimere, spaventosi mostri mitologici affiancati dai sorprendenti ‘gargouilles’, le note figure ghignanti di Notre Dame. Nella parte del transetto troviamo il Portale del Chiostro del 1250, la Porta Rossa del 1270, il Portale di St Etienne, i rosoni (tra cui quello più grande e più conosciuto, il rosone nord di 13 metri di diametro). Arrivando alla vetta, si gode di un panorama mozzafiato.

Notre Dame de Paris è aperta tutti i giorni dell’anno, dal lunedì al venerdì, dalle 07:45 alle 18:45; sabato, domenica e festivi, dalle 07:15 alle 18:45.

L’ingresso è gratuito. Non è consentito accedere con bagagli e valige. La Cattedrale, è completamente eccessive dalle persone a mobilita ridotta. Maggiori informazioni sul sito ufficiale.

Nelle piccole dimensioni dell’isola sono concentrati la Conciergerie, il Palais de Justice e la Chiesa Ste-Chapelle di cui consigliamo una visita durante il vostro tour Ile de la Cité e Ile St-Louis. Place Dauphine si trova al vertice dell’isola, ed ha forma triangolare: qui trovate numerose caffetterie ed enoteche per rilassarvi e fermarvi per una pausa. Da non perdere il Pont Neuf, il ponte più antico della città, molto amato dagli artisti, ed il cui nome evoca una pellicola che fa parte delle perle del Cinema: “gli Amanti del Pont Neuf”.