Lingua

Vacanza a Minorca. I principali luoghi, attrazioni, villaggi da non perdere

Vacanza a Minorca

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter




Minorca oltre allo splendido mare, offre la possibilità di visitare delle stupende cittadine, tra cui Mahon, Ciutadella, e Es Fornell. Splendide cittadine di cui è impossibile non concedersi almeno una passeggiata, durante la propria vacanza a Minorca

Maò, o Mahon, è la capitale di Minorca; la leggenda sostiene che sia stata fondata dal generale cartaginese Magon, fratello di Annibale, da cui deriva anche il suo nome. Che sia vero o no, è certo che quello cartaginese fu solo uno dei popoli che conquistarono l’isola.

MAHON

Con uno dei porti naturali più grandi al mondo, lungo 5km e largo 30km, e secondo solo a Pearl Harbor (Hawaii), il Capoluogo vanta diverse attrazioni raccolte soprattutto nel centro storico. Il porto è il centro animato della cittadina. In estate, residenti e turisti passeggiano lungo la banchina tra botteghe, ristoranti e bar. D’obbligo un assaggio del Gin prodotto sull’isola.

In pieno centro storico, potrete visitare la bella Chiesa di Santa Maria, costruita nel XIII secolo e rimodellata nel XVIII secolo; all’esterno della chiesa, la più grande di tutta l’isola, c’è una piccola torre campanaria, e nel suo interno è possibile ammirare un grande organo del XIX secolo, con un’eccezionale qualità del suono.

La chiesa di Carmen, situata nell’omonima piazza, di stile neoclassico costruita nel XVIII secolo, presenta un bel chiostro Barocco all’interno; da questa parte della città si arriva subito a Carrer Nou, una strada pedonale affollata di turisti all’assalto delle botteghe artigianali che vendono i prodotti locali, come formaggio, Gin, bigiotteria e scarpe.

Se poi la curiosità vi spinge a conoscere i posti frequentati dagli isolani, dovrete spostarvi nelle piazze Colón, Bastió, Sant Francesc, Reial, Miranda e Conquesta, circondate da grandi palazzi signorili e borghesi.

Vacanza a Minorca, Mahon

MUSEO DI MINORCA

Per conoscere a fondo la storia di Minorca, e la cultura del suo popolo, bisogna raggiungere la chiesa di Sant Francesc, in Avenida Doctor Guardia. Si tratta di un vecchio convento francescano, che oggi ospita il Museo di Minorca.

I reperti sono distribuiti su tre piani, strutturati come un percorso attraverso la storia dell’isola.

Al primo piano ci sono quattro sale: Cultura pretalayotica, Cultura talayotica fino alla conquista romana, epoca romana ed epoca bizantina. Nel secondo piano ci sono 7 sale: storia del convento, epoca islamica, il XVIII secolo, i pittori e il porto di Maó, la cartografia che riguarda Minorca, Minorca nei secoli XIX e XX e la pittura del XX secolo. Il piano terra è riservato alle esposizioni temporanee.

In inverno, il museo è aperto dal martedì alla domenica, compresi i festivi, dalle 10:00 alle 14:00. Solo il Martedì e Giovedì, la chiusura è posticipata alle 18:00. In estate, è aperto dal martedì al sabato, dalle 10:00 alle 14:00 e dalle 18:00 alle 20:00; domenica, dalle 10:00 alle 14:00. Sempre chiuso il lunedì.

Il prezzo del biglietto, a tariffa intera, è di 4.00€. Ridotto, per over 65 e gruppi di più di 15 persone, 3.00€. Il martedì e giovedì, dalle 15 alle 18:00, si entra GRATIS. Che siate appassionati, o meno, di arte, il nostro consiglio è di non mancare una visita al luogo, nel corso della vostra vacanza a Minorca.

CIUTADELLA

La Ciutadella si trova al lato opposto dell’isola, rispetto alla Capitale Mahon; potrebbe essere interessante, durante la vostra vacanza a Minorca, trascorrere un pomeriggio in questa splendida zona. Potrete ammirare i suoi monumenti, e, magari, fermarvi a cena per vederla tutta illuminata.  Questo, inoltre, è uno dei luoghi più vivaci della movida dell’isola.

Per ammirare e apprezzare la bellezza della Ciutadella, è opportuno raggiungere la cima del Mirador; da qui, si possono ammirare le influenze architettoniche Arabe e Medievali, con il porto ai piedi delle mura antiche; i maggiori monumenti si trovano al centro, e sono facilmente raggiungibili a piedi.



Es Born, il luogo di passeggio più importante, si trova al centro del quartiere storico, e termina nell’omonima Piazza; qui, si svolgono tutte le feste e gli eventi sociali della città più importanti. La piazza è dominata da un obelisco che ricorda il periodo dei numerosi tentativi di invasione della Ciutadella.

Questa, è una parte dell’isola ricca di storia, e lo si evince dai suoi splendidi edifici, tra cui spicca il Palazzo Comunale, situato nella parte Araba della città; costruito nel XIX secolo. Poco distante, continuando a camminare, potrete ammirare uno dei più importanti palazzi di Minorca, Palace de Vivo’, con la sua bella facciata neoclassica.

Da non perdere durante la vostra vacanza a Minorca, i monumenti religiosi della Ciutadella, tra cui, il convento di Santa Clara e il Chiostro della chiesa del Soccorso, parte del vecchio Monastero Agostiniano. E, ancora, i cinque bastioni che, un tempo, proteggevano la Ciutadella; tra questi, spicca il Bastió de Sa Font, nel centro della città, sede del Museo Municipale.

In questo meraviglioso e ricco Centro Storico, spicca la splendida Cattedrale. Costruita nel XIV secolo dal Re Alfonso III, in stile gotico-catalano, ha una navata con sei cappelle, tra cui la bellissima Cappella delle Anime, del 1700.

Il vivacissimo porto della Ciutadella che nasce ai piedi delle antiche mura che un tempo circondavano la città, oggi  è pieno di ristoranti e bar aperti 24 ore al giorno; qui si può mangiare e bere di tutto, dalla famosa “caldereta de langosta” ai caffé spagnoli ad alto tasso alcolico. Questa zona è perfetta per trascorrere una serata all’insegna del divertimento!

Attraccati alla lunghissima banchina si alternano gli yacht costosissimi e le piccole llaüts, tipiche imbarcazioni locali simili ai nostri gozzi.

Il porto della Ciutadella è un luogo perfetto per una cena gustosa; la gran parte dei ristoranti hanno delle stupende terrazze da cui vedere la banchina e il fiume di gente che passeggia a qualsiasi ora del giorno o della notte. Club Nautico, è un luogo storico della Gastronomia marittima della Ciutadella. Can Manolo, è un ottimo ristorante in cui, protagonisti, sono i migliori crostacei e pesci del litorale.

ES FORNELLS

Vacanza a Minorca, Monte Toro

Fornells è un piccolo, e tranquillo, villaggio di pescatori, dalle case basse e bianche, famoso per la caldereta de langosta (la zuppa di aragoste).

Molto pittoresco, questo paesino riesce a trasmettere tranquillità, anche in alta stagione, con lo sciame di turisti che invadono l’isola. Lastrada più importante è Calle Major, che attraversa tutto il centro storico costeggiando il mare; poco distante c’è la piazza della Iglesia, dove sorge la chiesa di San Antonio.

Il 16 Luglio a Es Fornell si fa festa celebrando la Vergine del Carmen protettrice dei pescatori; davvero molto caratteristico è vedere il corteo di barche che segue quella con l’immagine della Madonna.

Durante la vacanza a Minorca, vale la pena fare una piccola escursione sul Monte Toro per visitare il santuario. Si tratta della vetta più alta dell’isola, punto d’osservazione perfetto per una veduta d’insieme di tutta Minorca.

Il Monte Toro si trova al centro della strada tra Mahon e la Ciutadella; sulla cima c’è un santuario risalente al XVII secolo, oggi abitato da una comunità francescana. Dopo aver goduto della visita al Monastero, scendendo ai piedi del Monte, potrete visitare Es Mercadal, ovvero un piccolo e pittoresco villaggio, famoso per i ristoranti in cui gustare l’ottima cucina: tra piatti di terra e di mare, ce n’è per tutti i gusti.

S’ALBUFERA

Ricordiamo che Minorca è famosissima per la sua Biosfera, l’Unesco l’ha dichiarata Riserva Mondiale della Biosfera, e, per questo, sull’isola sorgono alcuni parchi naturali eccezionali. Luoghi imperdibili durante la vacanza a Minorca. Particolarmente indicati per gli amanti della natura e per gli escursionisti.

Consigliamo, su tutti, il Parco naturale di s’Albufera des Grau, in cui è possible ammirare tante specie di piante ed alberi, isolotti e numerosi resti preistorici. Per visitare lo splendido parco, potrete optare per tre differenti percorsi; due, partono nei pressi del centro informazioni, e un’altro, dalla città di Es Grau. I primi due percorsi, durano circa un’ora, e consentono di ammirare tantissime specie di uccelli. Il terzo percorso, invece, attraversa una fitta vegetazione ed è indicato nei periodi di massima calura. La Riserva si trova a circa 10 chilometri da Mahon, facilmente accessibile attraversando la Me-5.

LLOC DE MENORCA

In vacanza a Minorca con i bambini, non mancate di ritagliarvi un po di tempo per visitare lo zoo, pochi chilometri a nord della capitale. Avrete la possibilità di vedere, da vicino, tantissimi animali liberi e, soprattutto, specie che difficilmente potreste vedere altrove. Lo zoo Lloc de Minorca,a Giugno e Settembre, è aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00. Luglio e Agosto, dalle 10:00 alle 20:00. Il biglietto per adulti costa 13.00€; ridotto, per over 65 e bambini dai 3 ai 12 anni, 8.50€. Info e aggiornamenti sul sito ufficiale llocdemenorca.com

Lascia un commento

Tutto sull'isola



Speciale Spagna

Prenotazioni

Mappa Dell'isola

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email