it Italian

MAGICO NATALE

Speciale Natale 2017.Guida ed info pratiche sui mercatini di Natale: Budapest, Bruges, Londra, Norimberga, Vienna e tanti altri... Calendario, date, orari, cosa fare e vedere

Gastronomia Borgogna

Storia, tradizione ed un’offerta enogastronomica di prim’ordine; questi, sono i segni inequivocabili che rendono la Borgogna una delle Regioni più ghiotte della Francia. Una tradizione che trova le sue radici nella corte borgognona e alle tavole dei Duchi, le cui magnificenze venivano narrate in tutta Europa da mercanti e trovatori che avevano avuto la fortuna di sedersi alle loro tavole. E le cronache, sono piene di racconti impressionanti sulle cucine dei Duchi di Borgogna.

Oggi, la tradizione borgognona, riserva alcune specialità dal gusto e dall’offerta impareggiabili, di cui vi elenchiamo una breve descrizione. Molti prodotti sono omessi, ma vi invitiamo a provare tutto ciò che di genuino venga portato alla vostra tavola. Non rimarrete delusi dalla Gastronomia Borgogna.
Non ci resta che augurarvi: BON APPÉTIT!

SECONDI E PIATTI COMPLETI

Andouillette de Chablis, una sorta di salsicce di grandi dimensioni e dal sapore morbido e speziato, preparata a mano con l’intestino di maiale. A volte viene servita a rondelle. Si prepara in padella o alla griglia accompagnata spesso dalla Moutarde.

Boeuf bourguignon, ovvero il Manzo alla borgognona, di origine contadina è uno degli “imperdibili” in Borgogna. Polpa di Manzo cotto nel Rosso di Borgogna, accompagnato da cipolline stufate e funghi trifolati con prezzemolo, che vengono amalgamate alla carne durante la cottura.

8448830485_0b3563c6c9_h

Photo, 2013 Naotake Murayama

Charolaise, una carne tenerissima, fine e gustosa, che richiede una breve cottura. È solitamente cotta con i funghi. Davvero ottima.

Coq au vin, piatto della tradizione culinaria francese, si dice sia stato servito a Giulio Cesare dopo la conquista della Gallia. Il pollo viene fatto marinare molto lentamente e per parecchie ore, con del corposo Rosso di Borgogna (a volte lo Chambertin), aromi, spezie, carote e poi funghi.

Escargots bourguignon: le rinomate escargots (lumache) francesi preparate con una crema a base di burro, scalogno e prezzemolo. Le lumache vengono fatte marinare tre volte e poi cotte con aglio, carota, cipolla e spezie varie, prima di essere disposte nella crema e spolverizzate con pan grattato e burro fuso. È una specialità della zona.

Fondue bourguignonne, una specie di fonduta a base di bocconi di carne, fritta in un’apposita casseruola ed accompagnati da svariate salse. Un must della Gatronomia Borgogna!

Jambon à la Chablisienne: ricetta tradizionale dell’Yonne, in cui fette di prosciutto di alta qualità sono accompagnate da una salsa con vino bianco di Chablis, scalogni, pomodori, panna acida e un po’ di farina.

Pochouse: una zuppa di pesce di fiume al vino bianco.

Pollo della Bresse, l’unico al mondo a beneficiare dal 1957 dell’etichetta DOC. Diverso per gusto, struttura, ha un sapore unico. I polli sono allevati esclusivamente a farina di mais e latte. Una specialità. Provare per credere.

4463838944_197e267e4c_b

Photo, 2010 Amy Stephenson

Poulet alla Gaston Gérard: il nome è quello di un antico politico di Digione degli anni’30. È un piatto della tradizione a base di pollo cotto al vino bianco di Borgogna e Moutarde de Dijon, servito leggermente gratinato ed accompagnato ad un purè di patate.

Uova en meurette, specialità della Borgogna, sono delle uova in camicia cotte nel vino. Alloro, prezzemolo, timo, porro, cipolla, carota vengono amalgamati un po’ alla volta secondo tradizione e con un procedimento elaborato.

CREME E SALSE

Senape di Digione: avete presente la senape che vendono nei supermercati, o fast food? Dimenticate questa porcheria perché la Moutarde de Dijon nulla ha a che vedere. La senape bruna è alla base di questa crema delicata e al tempo stesso piccante che spesso accompagna le pietanze a base di carne. Se doveste trovarvi in zona, provate quella di Antoine Maille, fondata nel 1747.

FORMAGGI

Bouton-de-Coulotte, formaggio prodotto nel Sud, alto 3 cm.

Époisses, un tipico formaggio della Gastronomia Borgogna, di forma circolare dell’omonimo villaggio, certificato AOC nell’anno 1991. Fatto con latte di mucca e crosta lavata con il Marc (brandy localeAOC); è di colore leggermente arancio ed interno morbido.

Epoisses

Photo, 2009 Matt Biddulph

Soumantrain, formaggio di latte vaccino a pasta molle e crosta, dal gusto raffinato.

Chaource, formaggio dalle piccole dimensioni di forma cilindrica. Di breve stagionatura con crosta fiorita e pasta molle

BEVANDE E LIQUORI

Creme de Cassis, specialità della Borgogna ed ingrediente principale per la preparazione del Kir, è un liquore ricavato dal ribes nero (altra specialità della zona) dal colore rosso e sapore dolciastro.

Kir, un cocktail aperitivo a base di vino bianco Aligoté e crème de Cassis. Così chiamato secondo la leggenda per merito dell’abate Kir di Digione che lo preparò per gli ospiti.

Ratafià di Borgogna, un liquore ottenuto dall’unione di distillato di Champagne e succo d’uva.

PASTICCERIA

Pan d’Épice, specialità di Digione e della Gastronomia Borgogna. Si tratta di un dolce morbido di farina di frumento, segale e miele aromatizzato nelle spezie.

Nonnette, meravigliosa variante del pan pepato, morbido, rotondo, e farcito con marmellata agli agrumi. Solitamente è ricoperto di glassa o decorato di canditi e avvolto in una carta argentata. BON Appétit con

Gastronomia Borgogna

FOLLOW US

SEGUICI ATTRAVERSO I NOSTRI CANALI SOCIAL UFFICIALI

HOME PAGE  |  CHI SIAMO  |  CONTATTACI  |  COLLABORA CON KANOA

© 2015 J.L.Defoe. È vietata la riproduzione anche parziale di tutti i contenuti.
I nomi e i brand presenti nel sito appartengono ai rispettivi proprietari

SEGUICI ATTRAVERSO I NOSTRI CANALI SOCIAL UFFICIALI

© 2015 J.L.Defoe. È vietata la riproduzione anche parziale di tutti i contenuti.
I nomi e i brand presenti nel sito appartengono ai rispettivi proprietari