EnglishItalian

ACCEDI | ISCRIVITI | SHOP

Cosa fare e cosa vedere durante una vacanza Santorini. Sole mare cultura

Tutto sull'isola

Grecia

Prenotazioni

VACANZA SANTORINI

Sole, mare, divertimento e…. cultura: una Vacanza Santorini, alla scoperta di una delle più belle e suggestive isole di tutta la Grecia.

1 giorno Vacanza Santorini

Svolte le pratiche di check-in in albergo, fate un tuffo in piscina (ce ne sarà sicuramente una), ed iniziate a scegliere il mezzo con cui spostarvi per l’isola. Se siete in coppia, optate per il motorino. Possibile anche, che abbiate già noleggiato l’auto direttamente in aeroporto.

Vacanza Santorini

Per questa prima giornata, consigliamo di partire alla scoperta di Thira. Il capoluogo dell’isola, a 300 metri sul mare, è un agglomerato di vicoli stretti e tipiche architetture e chiede cicladiche (queste ultime, con le tipiche cupole celesti). Da qui, scorci e paesaggi davvero suggestivi. Passeggiando, incontrerete la splendida Cattedrale Agiou Ioannae, di cui il bianco è il colore dominante. Piuttosto piccola e semplice, con arcate, e cupole gemelle, dedicata al culto di San Giovanni Battista. È una delle poche chiese cattoliche sull’isola. Si trova proprio al centro di Thira e per raggiungerla si sale una rampa di scale.
Aperta tutti i giorni dalle 09:00 alle 21:00.
Anche a Thira potrete potrete osservare un magico tramonto. Di fronte alla splendida chiesa Ortodossa, ad esempio Oppure, meglio ancora, nel tranquillo quartiere di Kato Thira; probabilmente il solo che, lontano dalla massa, conserva ancora quel carattere genuino e autentico delle Cicladi. Tra le basse case, gli stretti vicoli, si apriranno scorci assolutamente magici, come quello dalla chiesetta di Kato Thira.

Ovviamente, per cenare, consigliamo di restare in zona. L’offerta è davvero molto varia, trovandosi nel luogo forse più turistico dell’isola. Potete optare per una Pita con souvlaki, tzatziki e pomodori (davvero meravigliosi in questa zona) o fermarvi ad un ristorante. Numerosi sono anche i locali in cui sorseggiare un drink, ascoltando musica, o rilassandovi guardando il panorama di notte sulla Caldera.

2 giorno Vacanza Santorini

Consigliamo di svegliarvi presto; fate un’abbondante colazione, preparate i vostri panini che vi accompagneranno durante la vostra prima giornata di mare. Facciamo, però, la dovuta premessa: chi sceglie Santorini non lo fa unicamente per il mare, quanto, per il “contorno”. Qui non troverete le spiagge più belle della Grecia. Spesso, il fondale scuro, vulcanico, non fa apprezzare appieno neppure la bellezza delle acque.

Ci sono, tuttavia, alcune cale e insenature che non passano inosservate. Red Beach, ovvero la Spiaggia Rossa, è una di queste.

Red Beach Santorini

Situata in una vasta insenatura, si è formata per erosione e franamento della montagna che la sovrasta; ha un colore rosso acceso tendente quasi al nero/porpora che fa da contrasto perfetto col blu delle sue acque: un bellissimo spettacolo! Alla spiaggia, situata a sud-ovest dell’isola, si accede esclusivamente attraverso un impervio sentiero, privo di parapetti laterali e con terreno sdrucciolevole.
INDOSSATE SCARPE COMODE e, soprattutto arrivateci, di primo mattino; dopo le 10 inizia ad affollarsi e da mezzogiorno vi troverete addossati gli uni agli altri!!! Da evitare con i bambini. Nei pressi troverete anche un punto ristoro.

Lungo la stessa baia, troverete altre tre spiagge: Kambia, Mesa Pigadia (detta anche Black Beach) e, soprattutto, White Beach; quest’ultimaa nostro parere, è la migliore dell’isola e, ad essa, va dedicata una giornata a parte. Dopo le ore trascorse al sole, al mare e al relax, se non siete troppo stanchi, prendete il motorino (il nostro mezzo consigliato per girare) e raggiungete il Faro di Akrotiri; attraverserete  l’omonimo villaggio prima, e la piccola Eklissia Agios Eleftherios poi. Akrotiri Lighthouse è un luogo tranquillo, nella punta estrema a sud-ovest dell’isola, con panorama suggestivo e splendido tramonto. Da non perdere durante la vostra vacanza Santorini.

santorini akrotiri lighthouse

Pochi si avventurano fin qui ma ne vale sicuramente la pena! A questo punto, sarete esausti. Consigliamo di riprendere le energie, rilassandovi in Albergo.

3 giorno Vacanza Santorini

Andate in direzione di Thira; dal porto vecchio, ogni giorno, partono battelli per gite ed escursioni alle isole vulcaniche della caldera; potrete conoscere la bellezza selvaggia di un vulcano che ha cambiato, migliaia di anni fa, la storia delle civiltà mediterranee. Nea Kameni e Palea Kameni sono la destinazione per la vostra mattinata.

In genere, queste escursioni durano dalle 3 alle 4 ore, partendo dalla visita di Nea Kameni, anche conosciuta con l’isola minore, come Volcano. Un isolotto completamente privo di vita, fatta eccezione per un albero in cima e poche piante grasse, e circondato da acque scure e calde.

Volcano Santorini

Ancor più suggestiva la piccola Palea Kameni, in cui potrete fare il bagno nelle Sorgenti calde, con acqua ad una temperatura costante di 33 gradi. Quest’acqua è incredibilmente ricca di zolfo (principale responsabile del colore arancione delle rocce attorno alla zona);  potrete fare il bagno tra le bolle di gas! Per raggiungerle, dovrete percorrere un tratto a nuoto; a causa della zona fangosa, le barche non possono avvicinarsi, per evitare di incagliarsi.
A Thira, trovate numerosi uffici che propongono tour organizzati per Kameni e Thirasia; in alcuni casi, potreste persino scegliere di pranzare o restare fino al tramonto. Noi consigliamo di andarci. Apprezzerete di più la vostra vacanza Santorini. In genere per visitare Nea e Palea Kameni dovreste pagare 20€ circa. Per il pomeriggio vi consigliamo una scappata al bellissimo Monastero del Profeta Elia e alla vicina cittadina di Pyrgos.

Moni Profiti Ilia, è una delle più antiche chiese di Santorini, risalente probabilmente al X secolo. Il monastero è davvero bello, situato sull’omonimo monte dal quale potrete godere di una vista fantastica su tutta l’isola. Il monastero è piuttosto carino, anche se non visitabile del tutto. Ciò che affascina però, è il panorama suggestivo; da qui, la vista spazia su Kamari, Perissa, Fira e la Caldera, fino a perdersi nell’orizzonte dell’isola. La strada non è delle più semplici. Superata Pyrgos, bisogna seguire la strada fino al termine; a metà del rettilineo finale, si apre una porticina sulla destra che porta al piccolo chiostro.
Il Monastero è aperto dalle 08:30 fino alle 17 ed ospita all’interno un museo folcloristico ed un più interessante museo ecclesiastico con crocefissi, calici e reliquie sante. Tenete presente che da questa altezza, anche in estate, tira molto vento.

GR-santorini-pyrgos

Photo, 2012 Bgabel

Seguendo le indicazioni per Pyrgos, si raggiunge l’omonima cittadina nell’entroterra dell’isola. Capitale fino al 1800, la città è una splendida fortificazione veneziana in un dedalo di case, chiese e stradine che si inerpicano attorno al castello veneziano (KASTELLI), seguendo la forma della collina. È davvero un luogo suggestivo, con splendidi scorci e meravigliosi tramonti sull’isola. Consigliamo di fermarvi qui per la vostra cena: l’offerta in zona è piuttosto ampia. Da provare, gli immancabili souvlaki!

Chi, invece, non volesse perdersi neppure un’ora di mare, può rimandare la visita di Pyrgos per la serata, ed optare, nel pomeriggio, per la bella spiaggia di Perivolos, continuazione di Perissa. Si tratta di una spiaggia dalla sabbia grigia, attrezzata per lo sci acquatico e le immersioni. E’ la spiaggia del divertimento, grazie ai suoi numerosi bar aperti fino a tarda ora.

4 giorno Vacanza Santorini

Dopo aver lasciato poco spazio al mare, questa giornata consigliamo di dedicarla interamente al relax. Consigliamo di raggiungere White Beach e Black Beach, contigue alla più rinomata Spiaggia Rossa. Per arrivarci, occorre necessariamente passare per la spiaggia Rossa. Anche in questa circostanza, consigliamo di partire il prima possibile; tenete presente che la prima imbarcazione parte alle 10, e l’ultima, alle ore 17. Il costo è di 5,00€ a persona.

White Beach, Santorini, Greece

Photo, 2011 Ernest McGray, Jr.

White Beach, è meno rinomata della “sorella” ma, a nostro avviso, anche più bella. Imperdibile durante la Vacanza Santorini. È visibile, già percorrendo il sentiero verso la Red Beach, offrendo un meraviglioso colpo d’occhio. Bellissima location: spiaggia di ciottoli e sassi bianchi e sabbia scura, tipicamente di origine vulcanica; il nome di Spiaggia Bianca è dovuto alla presenza di rocce dal colore bianco pastello che la circonda. Acqua cristallina. La spiaggia è piuttosto piccola, e dotata di ombrelloni e lettini.

Da White Beach, le imbarcazioni arrivano fino a Mesa Pigadia, soprannominata Black Beach, per via dei grandi ciottoli bruni che la caratterizzano. Black Beach è una insenatura piuttosto piccola e poco frequentata, situata in prossimità del Faro, all’estremista sud-ovest di Thera. È poco conosciuta e pubblicizzata, ma qui, come non mai, le acque sono davvero limpide e cristalline. Spiaggia attrezzata. Noi consigliamo di organizzarvi al momento di prendere il battell. Potreste restare gran parte del tempo alla White Beach, e, dopo orario di pranzo, trascorrete le ultime ore, tra le acque della Black Beach. O viceversa, ovviamente. Alle 17:00, con l’ultimo battello fate ritorno alla Red Beach.

Dopo una doccia ed il giusto relax, fate in modo di raggiungere la splendida Imerovigli prima del tramonto. Proprio da qui, godrete i tramonti più belli di tutta l’isola. Non a caso, per la sua spettacolare vista sulla Caldera, è soprannominata la “Terrazza di Santorini”. Ovviamente, nessun posto in prima fila; qui sono abituati ad arrivare anche più di un’ora prima, pur di stare davanti a tutti.

Tramonto Imerovigli Santorini

Distante poco più di due km da Thira, Imerovigli è per lo più costituita da alberghi e ristoranti; sono poche le abitazioni. Il terremoto del 1956 rimaneggiò tantissime abitazioni, costringendo tanti residenti a cercare rifugio altrove; un sapiente intervento, però, l’ha riportata agli antichi splendori.
Tra i vicoli, panoramici e non, sono tante le chiese; non passa inosservata la splendida Ekklisia Theoskepasti, costruita sul bordo della scogliera con un panorama da cartolina; di fronte, c’è la fortezza di Skaros, che, anticamente, serviva per difendersi dall’ingresso dei pirati nella baia. Costruito interamente in pietra, Skaros aveva anche un ponte di legno di accesso di cui sono visibili ancora i resti.

Sempre Skaros (non è una coincidenza) è il nome del ristorante che consigliamo, per esperienza diretta. Ottimo per qualità/prezzo; da provare la Moussaka, servita in tegamini di coccio, innaffiata col vino locale. Vista sul mare: cercate un tavolino giusto, per godervi il panorama.

5 giorno Vacanza Santorini

Giornata interamente dedicata ad Iá (Oia), bellissimo e pittoresco villaggio. Le chiese dalle cupole splendenti e le varie abitazioni quasi sospese nel vuoto, appartengono ormai all’immaginario collettivo. Per la mattinata, consigliamo l’escursione ad AMOUDI BAY, spiaggia di Oia, raggiungibile con una discesa di circa 215 scalini; oppure, in alternativa, con una più comoda strada percorribile in auto, esterna alla cittadina.

Amoudi Bay è situata all’interno di un’insenatura che si affaccia sulla caldera. Piccola, e racchiusa da scenografiche scogliere rosse e pittoreschi edifici sullo sfondo: è in assoluto, una delle spiagge più belle e suggestive dell’isola. Qui si trovano diverse Taverne, in cui poter pranzare: Ammoudi Fish Tavern, Tavern Katina, Sunset Ammoudi o Dimitri Seafood. C’è anche un piccolo porticciolo, da cui partono le escursioni per Thirasia. Bello il vicino isolotto con la Ekklisia Agios Nikolaos, piccola chiesa che si specchia sulle acque cristalline, raggiungibile via mare.

Il pomeriggio, dedicatelo alla visita per la cittadina: è davvero splendida. Potrete passeggiare tra gli splendidi, stretti e labirintici vicoli, estremamente affollati, specialmente durante i periodi “caldi”. Anche qui, come del resto su tutta l’isola, non mancano le tipiche chiese, dalle cupole luccicanti. Iá offre spunto per numerosi scatti fotografici: ogni vicolo, luogo, scorcio, assume una sua particolare bellezza: le abitazioni con le forme strane, le suggestive cappelle, i ristoranti e gli alberghi quasi scavati all’interno delle rocce.

Oia

A differenza di Thira, nonostante i tanti turisti, Oia ha sempre cercato di mantenere una sua fisionomia, a tratti quasi snob. Qui troverete anche gallerie d’arte e negozi di un certo rilievo. Oia è anche la meta prediletta dai turisti per aspettare il tramonto: dicono che da qui, sia il più bello. Il Top è rappresentato dal castello di Londsa; ci si arriva a piedi, dai vicoli all’interno del centro, fino a raggiungere la punta estrema dell’abitat. Qui, si trova, appunto, la fortezza veneziana ormai in rovina, ed un tempo sede della famiglia Argyri sotto i veneziani. Sempre da qui, si può ammirare quasi tutto il borgo con il mulino, Thira e la Caldera. Ovviamente, è molto affollato, e se volete evitare di restare paralizzati in mezzo alla folla, dovete arrivare almeno una, o, addirittura, due ore prima che il sole tramonti: solo così avrete un posto in prima fila!

Per cena, consigliamo di avvicinarvi in zona del vostro albergo, in modo da fare, prima, una doccia rillassante. Se doveste dirigervi in zona Kamari, il lungomare, interamente pedonale, è pieno di locali in cui cenare, bere, e ballare.

6 giorno Vacanza Santorini

Tappa di avvicinamento alla partenza ed alla fine della Vacanza Santorini. Sole e tanto mare. Si comincia, però, con un pezzo di Storia dell’isola che merita di essere visitato: l’antica Thera.

House of Tyche - Ancient Thera - Santorini - Greece - 03

Photo, 2012 Norbert Nagel

L’Area Archeologica Ancient Thera, è situata in magnifica posizione tra il Monte Profitis Ilia e il mare; proprio dopo un lungo, ed impervio percorso, superata la cappella Agios Stéfanos, innalzata sui resti di una basilica paleocristiana, si raggiunge il punto panoramico sulla sottostante spiaggia nera di Kamari. Poco distante da qui, il Témenos di Artemidoro, un recinto sacro; oltrepassata la lastricata via principale, si raggiunge l’Agorá e la Galleria Reale con resti delle mura perimetrali e delle colonne, e ciò che rimane del Teatro, in splendida posizione sul mare. Nell’ultima parte del percorso, si raggiunge l’Area Sacra, vero e proprio fulcro religioso dell’antichità: sono ancora visibili le fondamenta del Tempio di Apollo Karneios.
L’area archeologica è aperta tutti i giorni, tranne il lunedì (giorno di chiusura) dalle 08:30 alle 14:30. Il ticket d’ingresso costa 2€.
È situata a sud-est di Thira, a circa 10 km dal capoluogo; per arrivarci, bisogna seguire le indicazioni per Kamari, è lasciato il centro abitato, una strada tortuosa, turta curve ed in salita, conduce a destinazione. Non dimenticate acqua, cappelli con visiera e protezione: l’altezza, il sole, il vento e la mancanza di zone d’ombra non sono da prendere sotto gamba!

Kamari Beach Santorini

Dopo aver trascorso un paio d’ore, consigliamo di fare ritorno a Kamari, per un po di relax lungo la bella spiaggia omonima, famosa per la sabbia nera, e per essere la più estesa dell’isola. Consigliamo di pranzare in zona: il lungomare è ricco di bar, ristoranti, taverne, minimarkets, gyros e tanto altro ancora. C’è solo l’imbarazzo della scelta.
Un po’ prima che faccia tramonto, consigliamo di fare ritorno al vostro albergo. Fate in modo da raggiungere la splendida Firostefani prima che il sole sia sparito. Proprio in questo minuscolo e pittoresco villaggio, continuazione di Firá, potrete chiudere in bellezza la vostra serata, ammirando il tramonto, forse più suggestivo di tutta l’isola. Firostefani, infatti, è il punto più alto di tutta Santorini e, per questo, soprannominata il Tetto dell’isola; inoltre, non troverete il caos e la ressa di o Thera. Il bellissimo tramonto fa d’apripista alla cena conclusiva della vacanza. Kanoa consiglia Mylos, eccellente bar ristorante panoramico, proprio in zona. Prezzi non abbordabili ma si mangia bene; la vista, poi… Ovviamente, le alternative non mancano, considerato che Thira è ad una manciata di minuti da qui.

7 giorno Vacanza Santorini

Partire è sempre difficile, ma non disperate: potete sempre ritornare a Santorini!! Per l’ultimo giorno, nel caso in cui abbiate almeno mezza giornata a disposizione prima del trasferimento in aeroporto, potreste sagiare la vostra voglia di mare, in una spiaggia alla quale non abbiate dedicato tempo. In questa circostanza, vogliamo proporvene più di una, in modo che possiate scegliere magari la più vicina al vostro alloggio, o, magari, da tenere in considerazione nel caso in cui abbiate altro tempo.

Beach - Perissa - Santorini - Greece - 02

Photo, 2012 Norbert Nagel

Perissa, innanzitutto, meriterebbe la giusta considerazione; una lunga spiaggia, una delle più popolari, situata nella parte sud-orientale dell’isola, con sabbia lavica nera e il mare blu, subito profondo. Si tratta di una zona ricca di alberghi, ristoranti, discoteche, discobars, e tanto altro ancora. Non distante da qui, in prossimità di Perivolos, potreste pensare di fermarvi per pranzo da Ammos Seafood, splendida Taverna in cui potete provare dell’ottimo pesce fresco. Ottima scelta qualità/prezzo, è degna conclusione della vostra vacanza.

Kambia, rappresenta più che una valida alternativa. Cercate di trovare un po di tempo durante la vostra vacanza per tuffarvi nelle acque cristalline di questa spiaggia, situata a sud-ovest di Santorini, tra la White e la Red Beach. A differenza di entrambe, Kambia è raggiungibile anche con mezzi propri, attraverso un percorso su strada sterrata. Kambia è un luogo piuttosto tranquillo e piccolo, attrezzato con ombrelloni e lettini (7€ circa il costo) disposti in sole due file. Proprio qui, troverete un’ottima Taverna che serve pesce fritto: assolutamente da provare!

Speriamo che da questa guida abbiate potuto avere tutte le informazioni necessarie per pianificare al meglio la vostra vacanza. Non ci resta che augurarvi BUON VIAGGIO e buona vacanza Santorini.