Lingua

Strade in Italia
Tutto quello che occorre sapere per guidare in Italia. Info pratiche e regole basilari

GUIDARE IN ITALIA

L'Italia

Prenotazioni

INFO PRATICHE PER GUIDARE IN ITALIA

Eccovi le info pratiche, e tutto quanto occorre sapere, per guidare in Italia senza problemi.

Come sempre, si raccomanda di seguire alcune regole basilari, ed universali. Rispettate sempre i limiti di velocità. I controlli, sono abbastanza frequenti. Un principio fondamentale per la sicurezza e, anche, per le vostre tasche; eviterete multe salate. A coloro che dovessero superare i limiti di velocità di oltre 40 km/h, SARÀ RITIRATA LA PATENTE! Se avete bevuto alcolici, NON METTETEVI ALLA GUIDA. Per nessuna ragione. In caso di incidente, BISOGNA SEMPRE FERMARSI e prestare assistenza; è importante, però, non intralciare la circolazione

REGOLE BASE PER GUIDARE IN ITALIA

In Italia si guida a destra e si sorpassa a sinistra. Rispettare sempre la distanza di sicurezza. Dare sempre la precedenza ai pedoni che attraversano o stanno per attraversare una strada; anche qualora non siano presenti le strisce pedonali a terra.

Le infrastrutture sono abbastanza efficienti. Autostrade e Strade Nazionali sono estremamente pratiche e moderne. Con le dovute eccezioni, riguardo il Sud Italia che, solo ultimamente, sta apportando miglioramenti. L’autostrada Salerno-Reggio Calabria ne è un chiaro esempio.

DOCUMENTI PER GUIDARE IN ITALIA

Patente, Carta di circolazione e Certificato di assicurazione in corso di validità. A chi fosse alla guida di un veicolo non proprio, consigliamo di munirsi di una DELEGA A CONDURRE. Si tratta di una delega del proprietario del veicolo con firma autenticata. Non è obbligatoria.

EQUIPAGGIAMENTO VEICOLO

Per guidare in Italia è obbligatorio avere, nella propria vettura, un kit di sicurezza. Questo comprende un triangolo ed un giubbetto di segnalazione da indossare quando si scende dalla vettura. Il triangolo deve essere esposto in caso di incidente. Le cinture di sicurezza devono essere sempre allacciate su tutti i sedili dell’auto. Avere al seguito, una torcia, un kit di pronto soccorso ed un estintore non è obbligatorio ma particolarmente utile per la sicurezza.

STRADE E SEGNALETICA

Guidare in Italia

Autostrade e strade extraurbane principali sono particolarmente estese e moderne. La rete è sviluppata da nord a Sud e consente di raggiungere le grandi città italiane e le principali destinazioni del Bel Paese.

Per quanto riguarda la segnaletica, si potrebbe generare confusione con la rete europea. Le autostrade italiane, infatti, sono identificate da un cartello di colore verde ed una lettera A, seguita dai numeri. Le superstrade, invece, sono identificate da un cartello di colore blu, pur essendo piuttosto simili alle autostrade. Entrambe, infatti, hanno sempre due carreggiate ed almeno due corsie per senso di marcia. Oltre ad alcune differenze tecniche, le autostrade sono a pedaggio mentre le trade extraurbane sono gratuite.

Le strade urbane, invece, non hanno specifici segnali stradali. Sono strade a scorrimento medio-lento, dove possono transitare tutte le categorie di veicoli, sia motorizzati che non.

PEDAGGIO AUTOSTRADA

Quasi tutta la rete autostradale italiana è a pagamento. Su alcune tratte, si paga in base alla distanza; su altre, invece, è previsto un pagamento prestabilito. Con poche eccezioni, ai caselli potrete pagare comodamente in contanti oppure utilizzando la vostra carta di credito. Dovrete incolonnarvi in base al tipo di pagamento da effettuare. Esiste, inoltre, una soluzione prepagata, denominata VIACARD. Disponibile in tagli da 25, 50 e 75€, può essere utilizzata in tutti i caselli automatici. Ad ogni passaggio, il credito viene scalato dal saldo.

LIMITI DI VELOCITÀ

Salvo diversamente indicato, i limiti da velocità sono i seguenti:

  • 50 km/h sulle strade urbane.
  • 90 km/hsu strade extraurbane secondarie.
  • 110 km/h su strade extraurbane principali.
  • 130 km/h in autostrada.

I limiti scendono di 20 km/h in caso di pioggia o strada scivolosa.

GUIDARE IN ITALIA CON BAMBINI

Tutti i bambini di altezza inferiore a 150 cm, devono viaggiare in auto solo se assicurati a seggiolini adeguati al loro peso, omologati nel rispetto dei requisiti minimi di sicurezza, stabilità per legge. Tale disposizione è OBBLIGATORIA, e, del mancato utilizzo, risponderà sempre il conducente o il tutore del minore.

La sicurezza, quando si viaggia, è importante. Lo è, ancor di più, quella dei vostri figli

Condividi l'articolo