Lingua

Guidare in Bulgaria
Info pratiche per Guidare in Bulgaria. Limiti, segnaletica, dispositivi

GUIDARE IN BULGARIA

Speciale Bulgaria

Prenotazioni

Eccovi le info pratiche, e tutto quanto occorre sapere, per guidare in Bulgaria senza problemi.

Come sempre, si raccomanda di seguire alcune regole basilari, ed universali.
Rispettate sempre i limiti di velocità, per la vostra sicurezza e per non incorrere in sanzioni. Si segnala che in caso di infrazione è possibile pagare le multe in contanti ai poliziotti che hanno comminato la multa. Fatevi rilasciare la ricevuta, ovviamente!
Se avete bevuto alcolici, NON METTETEVI ALLA GUIDA. Per nessuna ragione.
In caso di incidente, BISOGNA SEMPRE FERMARSI e prestare assistenza; è importante, però, non intralciare la circolazione

REGOLE BASE PER GUIDARE IN BULGARIA

In Bulgaria si guida a destra e si sorpassa a sinistra. Rispettare sempre la distanza di sicurezza.
Dare sempre la precedenza ai pedoni che attraversano o stanno per attraversare una strada; anche qualora non siano presenti le strisce pedonali a terra.

L’ingresso nell’Unione Europea ha rappresentato un punto di svolta per il Paese, in particolare per quanto concerne le infrastrutture. Prima del 2000, la Bulgaria contava circa il 50% di strade non asfaltate. Solo nel 2015, dei circa 20 mila chilometri di strade nazionali ed autostrade, il 98% è asfaltato! L’obiettivo è quello di migliorare i collegamenti stradali con i Paesi limitrofi, e le connessioni interne che collegano Sofia, Plovdiv, Burgas e Varna.

DOCUMENTI PER GUIDARE IN BULGARI

Patente, Carta di circolazione e Certificato di assicurazione in corso di validità. A chi fosse alla guida di un veicolo non proprio, consigliamo di munirsi di una DELEGA A CONDURRE. Si tratta di una delega del proprietario del veicolo con firma autenticata.

EQUIPAGGIAMENTO VEICOLO

È obbligatorio avere in auto, pena il pagamento di sanzioni, dei seguenti oggetti:

Triangolo.
Estintore.
Valigetta di pronto soccorso.
Gilet autoriflettente.

Le cinture di sicurezza sono obbligatorie per tutti i passeggeri.
Il casco, il gilet autoriflettente e la valigetta medica, sono obbligatori per le moto.

STRADE E SEGNALETICA

Guidare in Bulgaria
La rete autostradale è contrassegnata dalla lettera A, seguita da un numero progressivo. Un cartellone su sondo di colore Verde e carattere bianco contraddistingue l’autostrada bulgara. Come accennato, la rete è in continua fase di sviluppo. Al 2016, la rete si estende per poco meno di 800 chilometri. Quattro, delle nove autostrade, sono terminate; le restanti, sono in fase di completamento.

Su strade nazionali e autostrade bulgare, non si paga il pedaggio per i km percorsi. È obbligatorio, invece, acquistare l’apposito contrassegno, ossia, la vinetka. Da qui, tutte le info.
Superstrade e strade maggiori, sono segnalate su cartelli a sfondo blu e carattere bianco. Si tratta, in ogni caso, di importanti arterie. Sono contraddistinte dalla lettera I seguita da un numero progressivo da 1 a 9. A queste, si aggiunge la I-18, conosciuta come Ring Road. Si tratta di una strada ad anello, che passa attorno alla Capitale.

Generalmente, le indicazioni nelle strade principali e nei tratti autostradali, sono scritte in carattere latino. Buona parte delle indicazioni, sono, invece, in cirillico. Senza navigatore potrebbe essere davvero un problema.

Prestate massima attenzione nel guidare lontano dalle città e nelle strade rurali, a causa del cattivo stato delle strade ed infrastrutture. Inoltre, da non sottovalutare la guida dei bulgari, talvolta spericolata e senza rispettare la segnaletica. Su molte strade, gli incidenti sono piuttosto frequenti!

LIMITI DI VELOCITÀ

Salvo diversamente indicato, i limiti da velocità sono i seguenti:
50 km/h nei centri abitati;
90 km/h fuori dei centri abitati;
130 km/h sulle autostrade.

GUIDARE IN BULGARIA CON BAMBINI

Tutti i bambini viaggiano obbligatoriamente sui sedili posteriori. Fino a 3 anni, c’è l’obbligo di assicurarli ad appositi seggiolini. Questi ultimi, devono essere omologati secondo le direttive CE.

Condividi l'articolo