EnglishItalian

ACCEDI | ISCRIVITI | SHOP

I LUOGHI

GRECIA

Grecia

Un mito intramontabile che da secoli affascina chiunque. Un luogo che, almeno una volta nella vita, bisognerebbe assolutamente vedere. La Grecia del mito di Atene, e della sua splendida Acropoli, gioiello senza tempo di una storia ed una cultura senza eguali.

La Grecia, terra baciata dal sole, circondata da acque meravigliose, e paesaggi indimenticabili. La Grecia dai colori unici, dai tramonti romantici senza eguali. La Grecia delle isole preda del turismo di massa; delle isole appartate, tranquille, placide, montuose. Dici Grecia e pensi vacanza. Perché una vacanza in Grecia è questo e molto altro….

COME ARRIVARE

Automobile, treno e autobus sono soluzioni assolutamente improponibili a causa delle distanze abissali con Francia, Germania, Italia, Spagna e le principale destinazioni europee. Dall’Italia, l’unico modo per arrivare in Grecia con la propria auto è soltanto imbarcandola su uno dei tanti traghetti in partenza da Bari, Brindisi o Venezia. I porti di Patrasso e Igoumenitsa, sono quelli maggiormente trafficati dalle navi provenienti dall’Italia, anche se in alta stagione, si effettuano collegamenti diretti con i porti delle isole dell’Adriatico.

Chi volesse raggiungere poi le Cicladi, ad esempio, deve gioco-forza raggiungere il porto ateniese del Pireo e, da qui, utilizzare un altra nave per arrivare a destinazione. Anek, Superfast, Minoan sono solo alcune delle compagnie di navigazione che collegano, quasi quotidianamente i porti di Patrasso e Igoumenitsa con Ancona, Bari, Brindisi, Ravenna, Trieste e Venezia. Si passa dalle circa 8, 9 ore di traversata da Brindisi, alle quasi 24 ore da Venezia.
Per maggiori info su tratte, orari e biglietti, potete consultare la nostra sezione speciale PRENOTAZIONE NAVI

Da Patrasso, si impiegano circa 210 km, la quasi totalità su tratto autostradale, seguendo sempre le indicazioni per Atene. Il pedaggio è poco meno di 10€. Ben maggiore è la distanza da Igoumenitsa: circa 450 km, di cui appena la metà su autostrada. Mettete in conto, quindi, almeno 6 ore per raggiungere Atene. La Capitale della Grecia si trova a 11 km a sud-est del Porto.

Arrivare in aereo è, ovviamente, il modo più comodo e veloce, oltre ad essere spesso anche il più economico. Ovviamente, scegliere di volare, preclude la possibilità di portate la propria auto con se. Non temete. Noleggiare un’auto comporta una spesa tutt’altro che esosa. Provate a dare un’occhiata qui. Se poi la vostra destinazione dovesse essere un’isola piccola, considerate l’eventualità di spostarvi in scooter. In un paio d’ore, sarete in Grecia pronti per la vostra vacanza di mare, relax e divertimento.

Numerose compagnie effettuano collegamenti diretti stagionali dall’Italia alla Grecia: c’è solo l’imbarazzo della scelta. Molti aeroporti, specialmente nelle isole più piccole e meno rinomate, sono davvero minuscoli, con lo stretto necessario, come un bar o un duty-free. Tenete presente che gran parte di questi, sono operativi per un paio di mesi l’anno! Alcuni, però, sono davvero suggestivi e regalano scorci panoramici mozzafiato sia nella fase di decollo che di atterraggio.
Atene è l’unica città ad essere collegata tutto l’anno con il nostro Paese.

COME MUOVERSI E SPOSTARSI

Le ferrovie sono altamente sconsigliate: poco puntuali e, altamente inefficienti. Inoltre, il sistema è lento e, soprattutto, poco ramificato. La conformazione montuosa e aspra del Paese, però è una parziale scusante. Molto meglio le autolinee, gran parte delle quali sono gestite dalla greca KTEL, un consorzio di imprese che mette a disposizione autobus moderni e confortevoli, unitamente a prezzi bassi.
I taxi possono essere una buona soluzione se intendete spostarvi poco. In caso contrario, non c’è dubbio che il modo migliore per muoversi in Grecia sia l’auto oppure la due ruote (consigliata soprattutto nelle isole piccole). Se non volete portare al seguito il vostro mezzo, potete dare uno sguardo alla nostra ottima sezione sul NOLEGGIO AUTO DA QUESTO LINK.

Per spostarsi nel Paese, in particolare dalla Grecia Continentale a quella insulare, l’aereo e la nave sono le sole alternative. Il traffico maggior passa per Atene; dal suo aeroporto, e dal porto del Pireo, transitano centinaia di migliaia di persone. La compagnia di bandiera Olympic Air, piuttosto affidabile, ogni giorno effettua numerosi voli da/per le isole greche, garantendo, anche, collegamenti diretti stagionali tra le isole. Per quanto riguarda i traghetti, ogni giorno sono numerosi i collegamenti all’interno di tutto il Paese.

DOCUMENTI E DOGANE

Non c’è obbligo di esibire documenti alla frontiera, ma si è sempre tenuti a portare con se una Carta d’Identità o passaporto. Si raccomanda soprattutto di portare la C.I. dei propri figli minorenni, anche se si viaggia in auto o in treno. Consultate la nostra sezione speciale, a tal proposito.

Per chi raggiungesse la Grecia con una propria imbarcazione, o ne avesse una al seguito, si ricorda che per guidare natanti che abbiano un motore superiore agli 8 cavalli e che raggiungano velocità superiori ai 25 km/h, è necessaria la Patente Nautica. Cani e gatti entrano liberamente, purché muniti di libretto sanitario e certificato recente del veterinario che attesti la buona salute. I cani devono essere vaccinati contro la rabbia da almeno 15 giorni.

VALUTA E CAMBIO

Dal 1 Gennaio 2002, l’Euro è diventato la moneta ufficiale del Paese, soppiantando le dracme. Ormai, quasi ovunque, è possibile pagare direttamente con Carta di Credito e prelevare contante presso gli sportelli automatici. Tenete presente, tuttavia, che in alcune isole minori o luoghi meno turistici, potreste trovare difficoltà nel prelevare: vi invitiamo, pertanto, ad informarvi preventivamente prima di affrontare un viaggio
Chi avesse bisogno di entrare in banca, tenga presente che generalmente è aperta dal Lunedì al Giovedì dalle 08:00 alle 14:00, ed il Venerdì fino alle 13:30, e sono chiuse il Sabato e la Domenica.

INFO PRATICHE

ORA. In Grecia, le lancette dell’orologio sono un’ora in avanti rispetto all’Italia; anche qui, vige l’ora legale.
POSTE. Gli uffici sono aperti nei giorni feriali dalle 07:30 alle 14:00, tuttavia, durante l’estate, molti sportelli restano aperti fino a tarda serata. Chi volesse inviare le classiche cartoline, può trovare i francobolli presso gli uffici stessi, le edicole ed i chioschi.
NEGOZI. Non esistono orari regolamentati, ma, molto dipende dalla zona e dal periodo. Nelle località turistiche, potete trovarli aperti tutta la giornata dalla mattina fino alle 20. Solo la domenica, quasi ovunque, sono chiusi.

FARMACIE. Con pochissime eccezioni, sono aperte nei giorni feriali dalle 08:30 alle 14:30. Pressoché impossibile trovare esercizi aperti la domenica, giorno di chiusura.
TELEFONO. Per chiamare i telefoni in Grecia, dall’Italia, basta anteporre lo 0030 al numero telefonico; viceversa, si utilizza il prefisso 0039. Chi volesse risparmiare al massimo, può usufruire della wifi presente in numerose strutture ricettive del Paese, per effettuare chiamate VOIP. In alternativa, potete consultare le tariffe ROAMING del vostro gestore, che, negli ultimi tempi, sono abbastanza competitive.

MUSEI, SITI RELIGIOSI. Gli orari all’interno dei musei e dei siti archeologici variano a seconda del luogo e dell’importanza e, pertanto, si invita a fare riferimento alle informazioni delle nostre ottime guide in merito. Ovviamente, in alta stagione, gran parte di siti posticipano l’orario di chiusura anche di un paio d’ore (o più), rispetto all’inverno. Nei monasteri e nei luoghi religiosi, donne con abiti succinti, profonde scollature non entrano; peggio ancora se in costume. Stesso dicasi per gli uomini, che non possono entrare in bermuda. Si invita sempre al massimo rispetto delle usanza e tradizioni locali.