Lingua

Bulgaria

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su twitter
Tutte le info e i caratteri generali della Bulgaria. Arrivare, muoversi, valuta




Non c’e dubbio che una vacanza in Bulgaria possa regalare tantissime emozioni, riservando piacevoli esperienze a tutti i visitatori. Nonostante non abbia lo stesso appeal delle destinazioni occidentali, oggi il Paese sta vivendo una straordinaria crescita. Il merito è dovuto, principalmente, alla incredibile, e variegata, offerta.

Chiese. Monumenti. Straordinari paesaggi e parchi naturali. Vette, ideali per gli sport invernali e, persino, spiagge rinomate sul Mar nero. Un viaggio in Bulgaria lascia davvero il segno.

CONSIGLI DI VIAGGIO

Molti, descrivono la Bulgaria come un Paese poco sicuro, con frequenti episodi di microcriminalità. Affermazioni condivisibile solo in parte, anche se negli ultimi tempi sembra che la situazione stia lentamente migliorando. Come sempre, bastano alcune semplici accortezze universali. Prestate solo attenzione nel caso in cui dovessero fermarvi organi di Polizia; chiedete sempre che vi mostrino un documento di riconoscimento che sono obbligati a mostrare; prendete nota della targa dell’auto e, se doveste incorrere in una multa, fatevi rilasciare sempre la ricevuta. Nelle città, evitate i quartieri periferici, di notte, e preferite sempre luoghi meno isolati. Se viaggiate in auto, soprattutto di proprietà, evitate di parcheggiare lontano dal centro: i furti sono tutt’altro che rari!

COME ARRIVARE

Raggiungere il Paese in automobile richiede parecchio tempo. Soprattutto provenendo dall’Europa occidentale, e dai Paesi più ad ovest come Portogallo, Spagna e Francia. Un viaggio in auto è consigliato soltanto avendo parecchio tempo a disposizione, e preventivando almeno un paio di tappe intermedie.

L’aereo, quindi, rappresenta la soluzione più rapida ed economica per arrivare nel Paese. L’aeroporto internazionale di Sofia è il principale scalo del Paese, collegato alle principali destinazioni europee. Burgas e Varia sono due scali secondari, utilizzati principalmente dalle compagnie Low cost e per voli charter; i collegamenti diretti con l’Europa, in entrambi i casi, sono piuttosto ridotti.

Le ferrovie bulgare non sono il massimo per raggiungere il Paese e, in particolare, l’entroterra. I collegamenti principali sono limitati alla Capitale e, in tono minore, a Varia. I principali collegamenti riguardano i Paesi dell’Europa dell’est, con tempi di percorrenza tutt’altro che ridotti. A nostro avviso, l’aereo risulta la soluzione migliore in termini di qualità, comfort e tempi.

COME MUOVERSI E SPOSTARSI

Bulgaria

I bus sono i mezzi migliori, e più utilizzati, per spostarsi all’interno del Paese. Consigliati, soprattutto per spostamenti tra le grandi città. In questo caso, il servizio su gomma risulta più affidabile e veloce rispetto alle ferrovie. Nelle principali citta e località turistiche, potrete trovare le informazioni nello stazionamento centrale dei bus. Karat-S, ad esempio, è una buona compagnia che opera nel Paese, garantendo collegamenti con le principali citta bulgare, a prezzi competitivi. Un viaggio dalla Capitale a Burgas, ad esempio, costa dai 9 ai 12€, per una durata di circa 5 ore e mezza. Da Sofia a Varia, invece, occorrono circa 6 ore, con un costo di 16.00€ a persona.

In alternativa, potreste utilizzare il treno per spostarvi all’interno del Paese. I collegamenti ferroviari, tuttavia, risultano poco efficienti, e le infrastrutture abbastanza lacunose. Spesso, potreste trovare ottime offerte sul sito ufficiale delle ferrovie bulgare BDZ.

L’auto non è il massimo per muoversi nel Paese. Nonostante i recenti miglioramenti, la Bulgaria è ben lontana dagli standard dell’Europa occidentale. Questo si traduce con una rete stradale abbastanza precaria, con strade in cattive condizioni, scarsa segnalazione e numerose buche; soprattutto su superstrade e strade secondarie. A chi volesse spostarsi in auto, consigliamo di muoversi lungo l’autostrada che attraversa Sofia. I bulgari, tra l’altro, sono noti per la guida al limite dello spericolato, spesso causa di incidenti!

DOCUMENTI E DOGANE

La Bulgaria ha aderito agli Accordi di Schenghen; pertanto, per i cittadini dei Paesi europei aderenti a tale Accordo, non c’è obbligo di esibire documenti alla frontiera; si è sempre tenuti a portare con se una Carta d’Identità o passaporto. Si raccomanda, soprattutto, di portare la C.I. dei propri figli minorenni, anche se si viaggia in auto o in treno. Consultate la nostra sezione speciale, a tal proposito.

Cani e gatti entrano liberamente, purché muniti di libretto sanitario e certificato recente del veterinario dell’ASL di residenza, che attesti la buona salute. I cani devono essere vaccinati contro la rabbia da almeno 21 giorni.
Si ricorda che agli animali deve essere applicato l’apposito microchip. Sui mezzi pubblici, gli animali devono viaggiare con la museruola.
Per volare con animali si invita a consultare la sezione relativa alle singole Compagnie aeree.



VALUTA E CAMBIO

Il LEV (al plurale LEVA), indicato con il codice BGN, è la moneta ufficiale bulgara. A Novembre 2018, in base al tasso di cambio vigente, 1 LEV vale approssimativamente 0.51€ e 0.58$; un Euro, invece, vale 1.96 LEV.

Stotinki sono le frazioni di Lev. Ciascun LEV si compone di 100 stotinki. In circolazione, si trovano monete da 1, 2, 5, 10 20 e 50 stotinki, e 1 e 2 LEVA. Le banconote, invece, sono disponibili nei tagli da 1, 2, 5, 10, 20, 50, e 100 LEVA.

Nella Capitale, nelle principali città e nei centri turistici, potrete pagare direttamente con Carta di Credito, e prelevare contante presso gli sportelli automatici. Non sempre sarà possibile pagare con la carta, specialmente nei villaggi e nelle aree più remote. È consigliabile avere sempre una riserva di contante.

Chi avesse bisogno di entrare in banca, tenga presente che generalmente è aperta dal Lunedì al venerdì dalle 08:30 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00. Gli uffici sono sempre chiusi il Sabato, la Domenica ed i festivi.

INFO PRATICHE

ORA

In Bulgaria, le lancette dell’orologio sono poste due ore in avanti, rispetto al meridiano di Greenwich (UTC/GMT +2). L’ora legale inizia l’ultima domenica di marzo e termina l’ultima domenica di ottobre, con le lancette in avanti di una ulteriore ora rispetto a Greenwich (UTC/GMT +3).

CORRENTE ELETTRICA

In tutto il Paese, la tensione è di 230 volts, con frequenza 50Hz. Le prese elettriche, in genere, sono di tipo C oppure F. La prima è la cosiddetta “eurospina” a due poli, largamente utilizzata in Europa. La presa tipo F, è quella di tipo Schuko, usata in Germania (foto in basso).

Si consiglia di utilizzare sempre un apposito adattatore. Ai più previdenti, consigliamo di dare uno sguardo a questo link.

Presa corrente elettrica Portogallo

POSTE

Gli uffici sono aperti, generalmente, al lunedì al venerdì, dalle 08:00 alle 19:00 ed il sabato, dalle 08:00 alle 13:00. Orari di apertura e chiusura, tuttacvia, sono suscettibili di variazione a seconda della zona. Nella Capitale, ad esempio, la Posta centrale è aperta tutti i giorni, dal lunedì al sabato, fino alle 19:00, e la domenica mattina fino alle 13:00. Gli uffici sono identificati dal logo postale e la scritta di colore nero su sfondo giallo.

NEGOZI

Non esistono orari regolamentati, ma, molto dipende dalla zona e dal periodo. A Bucarest e nelle maggiori località turistiche, potete trovarli aperti tutta la giornata dalla mattina fino alle 20 o 22:00. Alcuni market sono aperti 24 ore su 24. Solo la domenica, tranne alcune eccezioni, sono chiusi.

FARMACIE E OSPEDALI

Nonostante la terminologia cirillica, le farmacie sono facilmente identificabili, all’esterno, dal simbolo internazionale con la croce, generalmente di colore verde. Gli orari, come per i negozi, variano a seconda della zona. In genere, le farmacie sono aperte nei giorni feriali, dalle 08:00 alle 19:00 e il sabato mattina, fino alle 13:00.

Nella Capitale e nelle grandi citta, l’assistenza sanitaria, con le dovute eccezioni, è relativamente buona, ed i servizi abbastanza moderni. Nei piccoli centri e nei villaggi rurali, le condizioni sono accettabili ma, di contro, i macchinari ed i mezzi, sono piuttosto datati.

I cittadini della UE sono coperti dal sistema sanitario nazionale. È obbligatorio portare sempre la propria Tessera sanitaria europea. Stipulare una assicurazione medica che copra le spese sanitarie, è fortemente consigliato prima di intraprendere un viaggio.

TELEFONO

Per chiamare i telefoni in Bulgaria, basta anteporre lo 0359 al numero telefonico.

Oggi, quasi tutte le compagnie telefoniche, offrono chiamate dall’estero incluse nel proprio piano telefonico. Si consiglia di consultare le tariffe del proprio operatore. In alternativa è possibile usufruire della wifi presente in numerose strutture ricettive del Paese, per effettuare chiamate VOIP.

Le frequenze utilizzate sono: Gsm 800/1800 Mhz e W-CDMA 2100. I principali operatori bulgari sono MobilTEL AD, Cosmo Bulgaria Mobile EAD (GloBul), BTC Mobile EOOD (Vivacom), Frog Mobile (GloBul).

Lascia un commento

Speciale Bulgaria



Prenotazioni

Mappa della Bulgaria

Condividi l'articolo

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email