Lingua

Belgio
Come Arrivare e muoversi in Belgio. Info pratiche, ora, poste, presa

BELGIO

Speciale Belgio

Prenotazioni

Bruxelles, bellissima e sorprendente, con i suoi bellissimi edifici e le splendide piazze. Bruges, affascinante, sofisticata e suggestiva. Anversa, la città dei diamanti. I mille volti di Liegi. Lovanio, Gent, Ypres: piccole gemme da scoprire. Lo spettacolo magico dei mercatini di Natale. Questo, e tanto altro ancora, vi attendono in Belgio. Un Paese davvero meraviglioso.

COME ARRIVARE

Per coprire distanze a medio/lungo raggio, l’aereo è la miglior soluzione per arrivare in Belgio. Bruxelles-National e Charleroi sono i due aeroporti principali che servono il paese, punti di riferimento per raggiungere le altre destinazioni. Aeroporti minori sono situati a Liegi e Ostenda; in questo caso, i collegamenti sono abbastanza limitati.

Bruxelles e Charleroi sono ottimamente collegati, con voli diretti, con le principali destinazioni europee ed extraeuropee.

In treno, Bruxelles rappresenta il punto di riferimento per coloro che volessero arrivare in Belgio. Ottimi i collegamenti con la Francia; la linea veloce TGV collega la capitale con Bordeaux, Lione e Parigi-Charles de Gaulle. Numerosi treni Thalys, ICE ed Euricity collegano la Capitale con Amsterdam, Basilea, Colonia, Francoforte, Londra e tantissime altre destinazioni. Raggiunta Bruxelles, potrete spostarvi facilmente in treno per il resto del Paese.

La rete stradale ed autostradale belga è altamente efficiente e copre, in modo capillare, ogni parte del Paese. L’autostrada, inoltre, è quasi ovunque gratuita. L’automobile è un’ottima soluzione provenendo dalla vicina Olanda, Lussemburgo, Francia del Nord e Germania. Anche la Svizzera può rappresentare una discreta base di partenza. Chi arrivasse da Londra ed il Sud dell’Inghilterra, tenga presente i costi esorbitanti per attraversare La Manica. Da Parigi alla belga Mons, poco distante dal confine, si percorrono circa 250 chilometri, quasi tutti su autostrada; da Tours, nella Loira, si percorrono circa 480 chilometri. Da Amsterdam ad Anversa, a Nord del Paese, bisogna percorrere circa 250 chilometri. Da Berlino, invece, la distanza sale ad oltre 750 chilometri.

Belgio

COME MUOVERSI E SPOSTARSI

Auto, bus e treno sono le soluzioni per spostarsi all’interno del Paese, con relativi pregi e difetti. Potrete decidere di arrivare in Belgio in aereo, e noleggiare un’auto direttamente in aeroporto. Maggiori info, da questo link.

Per una sola, ed unica, tappa, consigliamo di spostarvi con i mezzi, evitando l’auto. Non incorrerete nel problema del traffico e del parcheggio. Chi volesse utilizzare i mezzi pubblici, troverà nel treno e negli autobus una ottima soluzione per muoversi. In tanti, utilizzano i treni per effettuare spostamenti tra le varie città. Molte linee importanti, passano da Bruxelles ed Anversa. I collegamenti sono garantiti con tutte le principali città, e le destinazioni secondarie. Il treno è piuttosto economico, soprattutto se rapportato alla vicina Germania o al Regno Unito. Quasi in tutte le stazioni, anche secondarie, troverete le macchinette per acquistare, facilmente, i vostri biglietti. Spesso, è possibile acquistare anche il titolo direttamente a bordo (sconsigliato), con un sovrapprezzo di ben 7.00€. Potete acquistare i vostri biglietti da questo link.

DOCUMENTI E DOGANE

Non c’è obbligo di esibire documenti alla frontiera, ma si è sempre tenuti a portare con se una Carta d’Identità o passaporto. Si raccomanda, soprattutto, di portare la C.I. dei propri figli minorenni, anche se si viaggia in auto o in treno. Consultate la nostra sezione speciale, a tal proposito.

Cani e gatti entrano liberamente, purché muniti di libretto sanitario e certificato recente del veterinario dell’ASL di residenza, che attesti la buona salute. I cani devono essere vaccinati contro la rabbia da almeno 21 giorni.
Si ricorda che agli animali deve essere applicato l’apposito microchip. Sui mezzi pubblici, gli animali devono viaggiare con la museruola.
Per volare con animali si invita a consultare la sezione relativa alle singole Compagnie aeree.

VALUTA E CAMBIO

Dal 1 Gennaio 2002, l’Euro è diventato la moneta ufficiale del Paese. Ormai, quasi ovunque, è possibile pagare direttamente con Carta di Credito e prelevare contante presso gli sportelli automatici. Tenete presente, tuttavia, che in alcune piccole città, e luoghi meno turistici, potreste trovare difficoltà nell’effettuare pagamenti con carta di credito. Una riserva di contanti è sempre consigliata.
Chi avesse bisogno di entrare in banca, tenga presente che generalmente è aperta dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 17:00. Gli orari possono essere suscettibili di variazioni. Quasi ovunque, sono chiuse il sabato e la domenica.

INFO PRATICHE

ORA

In Belgio, le lancette dell’orologio sono poste un’ora in avanti, rispetto al meridiano di Greenwich (UTC/GMT +1). L’ora legale inizia l’ultima domenica di marzo e termina l’ultima domenica di ottobre, con le lancette in avanti di una ulteriore ora rispetto a Greenwich (UTC/GMT +2).

CORRENTE ELETTRICA

In tutto il Paese, la tensione è di 220-230 volts, con frequenza 50Hz. Le prese elettriche, in genere, sono di tipo E, a 2 poli con contatto di terra femmina (foto in basso). Sono le stesse di Francia, Polonia, Repubblica Ceca. Tenete presente che su queste prese non potrete utilizzare le comuni Shuko. Si consiglia di utilizzare sempre un apposito adattatore. Ai più previdenti, consigliamo di dare uno sguardo a questo link.

 

Pure french power plug

Photo ©, Looxix

POSTE

Belgian Post Group, anche conosciuto con l’acronimo BPOST, è la società che gestisce la posta nazionale belga. Generalmente, è identificata all’esterno dal termine BPOST su sfondo bianco, e un logo di colore rosso. Quest’ultimo, in genere, caratterizza gli uffici postali del Paese.
La società offre tutti i comuni servizi di spedizione e telecomunicazione.
In genere, gli ufficio postali aprono, da lunedì al sabato dalle 09:00 alle 17:00. In alcune grandi città, come Bruxelles, potrete trovare gli uffici centrali aperti tutta la settimana, compresa la domenica, fino alle 23:00.

NEGOZI

I negozi, generalmente, sono aperti dal lunedì al sabato, dalle 10:00 alle 18:30. Gli orari variano molto a seconda della zona. La domenica, in genere, è quasi tutto chiuso. Fanno eccezione, piccoli negozi di souvenir in alcune città turistiche. Dal 2015, grazie ad una speciale deroga legislativa, Bruxelles ha deciso di aprire i propri negozi anche di domenica.

FARMACIE E OSPEDALI

L’insegna APOTHEEK all’esterno dell’edificio, indica la presenza di una farmacia. Spesso, sono identificate dalla scritta di colore verde, accanto al simbolo della Farmacia. Di norma, sono aperte dal lunedì al venerdì, dalle 08:00 alle 18:00. In una determinata zona di servizio, o regione, troverete almeno una farmacia di turno, fuori agli orari normali. L’elenco è disponibile all’esterno delle farmacie ed anche sui giornali locali. Tenete presente che i medicinali acquistati fuori all’orario normale, prevedono, spesso, dei costi aggiuntivi.

Una lettera H di colore bianco, su sfondo blu, identifica un ospedale. Se avete un’assicurazione medica, accertatevi preventivamente che l’ospedale accetti il piano di assicurazione; non tutti, infatti, lo prevedono.

TELEFONO

In Belgio, si utilizzano le frequenze Gsm 800/1800 Mhz e W-CDMA 2100, le stesse dei principali Paesi europei. Potrete, dunque, utilizzare tranquillamente il vostro smartphone italiano, francese….
Per chiamare i telefoni in Austria, bisogna inserire il prefisso internazionale 0032, seguito dal numero telefonico.
Con l’abbattimento dei costi del roaming, potrete tranquillamente chiamare dalla Spagna usufruendo della vostra tariffa nazionale. In alternativa, potete utilizzare le classiche chiamate VoIP, o effettuare le videochiamate, utilizzando una linea WI-FI libera.

Condividi l'articolo