Lingua

Cosa fare e vedere in un Weekend Bucarest

Tutto sulla città

La Romania

Prenotazioni

WEEKEND BUCAREST

Benvenuto nella piccola Parigi dell’Est. Grandi viali, e palazzi d’epoca risaltano subito all’occhio. Weekend Bucarest è la guida per visitare la splendida città in appena due giorni. Bucarest è una città di gran fascino e, soprattutto, piena di movida. Provare per credere.

Il primo giorno, il consiglio è di mantenervi in zona Centro Storico (Centrul Vechi).

1 giorno Weekend Bucarest

Prendete la metro, fermata Piata Romana e percorrete l’ampio Bulevardul in cui potrete passare in rassegna alcuni dei monumenti più significativi della città tra cui, innanzitutto, lo splendido Ateneului Român.

Bucharest Ateneul Roman noaptea

Photo, 2011 Marian Nedelcu

Si tratta di un bellissimo tempio, costruito tra il 1886 e il 1888, dedicato all’arte ed alla cultura romena. All’interno 600 posti in platea e 52 logge; vi si accede attraverso splendide ed enormi colonne di marmo che precedono le possenti scalinate. Molto belli gli affreschi e gli stucchi. L’acustica è davvero fantastica. Magari, potreste provare ad assistere ad uno spettacolo: potreste rimanere davvero affascinati.
Per la semplice visita della struttura, il ticket d’ingresso costa 10Lei. L’edificio è aperto tutti i giorni, fatta eccezione per il lunedì (giorno di chiusura) secondo i seguenti orari:
dal martedì al venerdì dalle 12:00 alle 19:00 e la domenica mattina dalle 11:00 alle 12:00; sabato e domenica, in caso di spettacoli, è aperto dalle 16:00 alle 19:00.
Per tutte le info e per conoscere gli spettacoli in cartellone, è disponibile il sito ufficiale da questo link.

Muzeul National de Arta, Bucuresti, curte

Photo, 2011 Nicubunu

Proseguendo, indirizzatevi verso Piata della Rivoluzione, in cui si trova il Muzeul Naţional de Artă al României, ovvero, il Museo Nazionale di Arte Rumena. Il museo è ospitato nell’ex Palazzo Reale, un edificio risalente al 1937; sono conservate importanti opere d’arte medievale e moderna di artisti rumeni ed internazionali, molti dei quali collezionati dalla famiglia reale rumena.
L’edificio è aperto in estate dalle 11 alle 19 ed inverno dalle 10 alle 18; chiuso tutti i lunedì e martedì; il ticket intero per la visita costa 15Lei.
Per tutte le info info sulle collezioni, orari e prezzi, vi invitiamo a consultare il sito ufficiale da questo link.
Il Museo, come detto, è situato in Piazza della Rivoluzione: dateci un’occhiata, la piazza è davvero bella; qui potrete notare, addirittura, i fori dei proiettili in alcuni palazzi del dicembre 1989.

Lipscani Street, Bucharest

Photo, 2012 Carpathianland

È arrivato il momento della sera: per il vostro weekend Bucarest, scegliete, dunque, il centro storico, quartiere di Lipscani; vicoli stretti, negozi di antiquariato, lounge bar, vecchie birrerie e splendidi locali. Divertitevi: ce n’è per tutti i gusti. E per tutti i palati. Vi consigliamo di provare la Ciorba o la Tochitura, magari accompagnati da vino rumeno. A Lipscani si trova anche l’antico albergo taverna Hanul lui Manuc.

Per una conoscenza più approfondita di questo bellissimo e movimentato quartiere, leggete questa fantastica guida da questo link e…. buona serata!

2 giorno Weekend Bucarest

Smaltiti i postumi della nottata precedente, è il momento di dedicarsi alla visita per il weekend Bucarest.

Fermata Metro AVIATORILOR: si percorrono 700m del Bulevardul fino all’Arcul de Triumf.

Weekend Bucarest

Da qui è possibile ammirare Viale Kiselef, molto simile ai campi elisi. L’Arco, alto 27m, commemora la partecipazione vittoriosa della Romania alla Prima Guerra Mondiale. La struttura attuale risale al 1935, allorché si decise di costruire un arco permanente in sostituzione di due precedenti; la prima struttura, infatti, era di legno e fu costruita in breve tempo in questo stesso punto, in modo da consentire che le truppe vittoriose potessero marciar sotto di esso!

Dalla piazza si accede al Parcul Herastrau, il parco più grande di tutta Bucarest. In questo meraviglioso polmone verde potrete rilassarvi e fermarvi ad uno dei chioschi passeggiando alle rive dell’omonimo lago, come facevano nell’800 i ricchi cittadini. Ha un’estensione di circa 1,1 chilometri quadrati, di cui, oltre la metà, coperti dal lago.

Parcul Herastrau park Bucharest_Bucuresti_Romania

Photo, 2014 Crislia

Nel Parco è presente l’imperdibile Museo del Villaggio Dimitrie Gusti, una sorta di museo all’aperto, rurale ed estremamente accogliente, con case e chiese in legno tipiche della Romania; è un monumento di storia delle diversità architetturale dei villaggi romeni. (Aperto tutti i giorni dalle 09 alle 19, lunedì chiude alle 17. Prezzo intero 6Lei).
Lungo la zona, fermatevi ad uno dei bistrot in zona: nessun consiglio, seguite i vostri gusti ed il vostro istinto, ma provate i piatti tipici della tradizione rumena.
Dall’Arco di Trionfo, in autobus o a piedi (25 min circa per 2,3km) si raggiunge Piazza Vittoria (Piata Victoriei) con casino, negozi di lusso e palazzi in stile francese.
È ora di tornare in albergo per riprendere le energie prima della serata. Ovviamente dirigetevi a Lipscani: mangiate, bevete e soprattutto divertitevi.

Ultimo giorno Weekend Bucarest

Casa del Popolo Bucarest

Se avete ancora tempo a disposizione potreste dedicarlo per visitare il Palazzo del Parlamento e il limitrofo Parcul Izvor.
Fermata Metro Izvor: Il Palazzo del Parlamento, conosciuto anche come Casa del Popolo, si trova sulla collina Dealul Spirii. Ciò che rende particolare questa struttura è che dopo il Pentagono è l’edificio amministrativo più grande al mondo.
Come sempre, questa è una semplice guida, non certo una Bibbia: prendetela quindi come una sorta di consiglio. Siete voi i padroni del vostro tempo; potrete dilatarlo o rimpicciolirlo in base alle vostre esigenze. Magari, affittate una macchina e spingetevi in Transilvania: non ve ne pentirete.

È giunto il momento di partire; non è mai facile, e, vi assicuro, quando lascerete la città proverete un po’ di nostalgia.