Lingua

Burg_square_-_Brugge
Cosa fare e vedere in un Weekend Bruges. Info, orari biglietti attrazioni

WEEKEND BRUGES

Tutto sulla città

Speciale Belgio

Prenotazioni

Tutte le nostre info per trascorrere uno splendido Weekend Bruges alla scoperta del gioiello delle Fiandre. Un fine settimana all’insegna dell’arte, storia e cultura, senza disdegnare le prelibatezze della cucina locale. Bella, affascinante e sofisticata, la città belga conquista al primo sguardo.

GIORNO 1 WEEKEND BRUGES

Weekend Bruges

Il weekend Bruges non può non cominciare dallo splendido centro storico, e dalla Basilica del Sacro Sangue. Luogo di culto per eccellenza, fu costruito, tra il 1134 e il 1157, come cappella della residenza del conte delle Fiandre.

La chiesa si trova vicino al Municipio e si compone di 2 cappelle: quella inferiore, in stile romanico, dedicata a San Basilio; quella superiore, riccamente decorata in stile gotico, dedicata al Santo Sangue.

Secondo la tradizione, la reliquia di Giuseppe d’Arimatea è stata portata in città da Thierry d’Alsazia al rientro dalla sua seconda crociata. Inerente a questa leggenda, ogni anno, il giorno dell’Ascensione, si svolge la Processione del Sacro Sangue un evento, patrimonio dell’UNESCO, di enorme richiamo.

È aperta tutti i giorni 9:30-12:30 e 14:00-17:30.
Chiuso il Mercoledì dal 15 novembre fino al 15 marzo ( eccetto vacanze scolastiche)

L’INGRESSO ALLA BASILICA È GRATUITO

Biglietti per il Tesoro / Museo : individuale € 2.50
gruppi ( min . 15 persone ) € 2,00

Sito ufficiale: www.holyblood.com.

Continuando la passeggiata nei meravigliosi vicoli del centro storico, non distante dalla Basilica, troverete un altro sito imperdibile per il vostro Weekend Bruges, ovvero la Torre Civica Medievale, o Belfort (Beffroi) di Bruges.

Belfort Bruges

Photo ©, Wolfgang Staudt

Belfort di Bruges, è uno dei simboli più importanti della città; ospitava, in passato, un tesoro e gli archivi comunali e fungeva da punto di osservazione per avvistare gli incendi e altri pericoli.

Sovrasta la maggior parte degli edifici circostanti, e rappresenta la storia di Bruges anche come potenza economica e militare nei secoli. Questo splendido campanile domina la piazza  del Markt, autentico punto di ritrovo per abitanti e turisti, nonché zona degli edifici più belli ed dalla storia cente aria.

Tempo permettendo, potrete godere della magnifica vista di Bruges e della campagna che la circonda. E pur scorgendo nuovole all’orizzonte, non lasciatevi spaventare e salite in cima al campanile. Visitate la stanza con l’antico tesoro, dove un tempo erano custoditi gli oggetti di valore della città.

Date un’occhiata agli intricati meccanismi dell’enorme orologio che copre una delle facciate della torre: il carillon di Belfort, risalente al XVIII secolo, conta 47 campane che suonano regolarmente durante il giorno.

Situata in pieno Centro Storico , suo essere raggiunta in Bus, scendendo a Brugge Wollestraat.

Aperta tutti i giorni, compresi domenica e festivi, dalle 09:30 alle 18:00. Chiusa il 25/12 e 01/01. il biglietto d’ingresso costa 12.00€ a persona. GRATIS con la Bruges city card 

Grote Markt Bruges

Il Grote Markt è il cuore pulsante di Bruges dal ‘958, un tempo popolato da commercianti, ed oggi fulcro del turismo, ristoranti, bar, negozi di souvenir, tour guidati; tutto ciò, ed una incantevole architettura, rendono speciale questa parte della città.

Fermatevi ad ammirare la statua al centro della piazza: un tributo a Jan Breydel e Pieter de Coninck, che guidarono il Bruges Matins, una violenta rivolta contro i francesi avvenuta agli inizi del XIV secolo.

DA NON PERDERE, il mercoledì mattina, le bancarelle in cui acquistare frutta, verdura e altri prodotti alimentari locali. Dalla seconda metà di novembre, il mercato settimanale si sposta a piazza Burg per far spazio alle piste di pattinaggio e alle bancarelle di Natale.

Nel markt si scorge il Provincial Hof, edificio neogotico che oggi ospita il governo provinciale delle Fiandre Occidentali e l’ufficio postale della città.

14007049780_a82cda8af0_b

Photo ©, Bernt Rostad

Stanchi del viaggio e del vostro primo giorno del Weekend Bruges? Allora, fate un salto da De Garre, una birreria frequentata solo da gente del posto. È situata in un vicolo praticamente invisibile (sembra l’entrata di un negozio) sulla strada tra il Markt e il Burg.

Tra la vasta scelta di birre a disposizione, assolutamente da provare la “Garre”, con i suoi 11° e il suo sapore pieno e strutturato; avrete la possibilità di accompagnare le vostre birre con formaggi e salumi tipici..

GIORNO 2 WEEKEND BRUGES

Kanoa consiglia una gustosissima colazione a base di ottimi cappuccini, e torte buonissime, da Li O Lait; in una stradina del centro storico, sorge questa caffetteria davvero eccezionale, di cui consigliamo il sito ufficiale per avere una prima idea!

Dopo esservi rifocillati, inizia il vostro secondo giorno del Weekend Bruges. Il viaggio prosegue per il meraviglioso centro storico.

Burg_square_-_Brugge

Photo ©, Benjamin Rossen

Il Burg è una delle piazze più importanti di Bruges; qui, un tempo, sorgeva il castello fortificato (Burg) per proteggere il centro cittadino dagli attacchi dei Vichinghi.

In questa splendida piazza potrete ammirare due edifici, tra cui, innanzitutto, il trecentesco Municipio gotico (Stadhuis). È uno dei più antichi del Paese, con guglie, torrette, e la facciata splendidamente decorata.

Da non perdere assolutamente è la Sala Gotica (1400) con i suoi dipinti murali del tardo XIX sec. che illustrano gli eventi più importanti della storia di Bruges.

Accanto al Municipio, si trova l’ex Registro Civile in stile rinascimentale che ospita il Museo Storico della Brugse Vrij. Imperdibile il monumentale camino in legno, alabastro e marmo realizzato in onore di Carlo V.

Il Municipio è aperto tutti i giorni dalle 9:30 alle 17:00. E’ chiuso: il 1/01, il giorno dell’Ascensione (pomeriggio) e il 25/12.

Il biglietto per visitare il museo e Municipio, costa 6.00€ per adulto. GRATIS con la Brugge City Card.

Brugge_-_Dijver_12_-Voormalig_poortgebouw_van_de_proosdij_van_Onze-Lieve-Vrouw,_heden_ingang_van_het_Groeningemuseum_-_82339

Photo, 2012 Navy8003

Si cammina per poche centinaia di metri, per arrivare allo splendido Groeningemuseum, a Dijver 12. Il museo vanta una ricca collezione di opere d’arte dal XV al XX secolo. Qui, sono concentrate, principalmente, opere di artisti che hanno vissuto, e lavorato, a Bruges.

Scopo dell’esposizione è offrire un’interessante panoramica di sei secoli d’arte del Paese.

Il Museo vanta infatti, alcuni capolavori di Jan Van Eyck, considerato l’iniziatore della scuola fiamminga. Molto interessante la sezione dedicata ai dipinti dei maestri del Rinascimento e del Barocco.

Chiudono la raccolta museale, una bella serie di dipinti dell’espressionismo fiammingo ed alcune opere di arte moderna del dopoguerra.

Aperto da martedì a domenica, dalle 9:30 alle 17:00. Chiusura: lunedì (eccetto il lunedì di Pasqua e il lunedì di Pentecoste), 1 gennaio, giorno dell’Ascensione (pomeriggio), 25 dicembre.

Il biglietto a tariffa intera costa 12.00€. Ridotto per over 65 e ragazzi dai 17 ai 25 anni, 10.00€. GRATIS per ragazzi entro 17 anni non compiuti.

Per pranzo, consigliamo di rimanere in zona Burg. Potrete optare tra Quatre Mains, un bar tapas, il Delaney Irish Pub (ottimi panini, eccellente birra, meravigliosa location) e, soprattutto, The Olive Tree; quest’ultimo, è un ottimo ristorante greco (!??) situato a Wollestraate 3. A chi dovesse chiedersi se fossimo impazziti a proporvi un ristorante greco a Bruges, rispondiamo dicendo di provare la loro Mousaka!

Con la pancia piena, consigliamo di fare due passi a piedi e dirigervi a Mariastraat in pieno centro storico, per ammirare la chiesa di Michelangelo.

Chiesa nostra signora Bruges

La torre in mattoni alta 122 m. della Chiesa di Nostra Signora detta anche “Chiesa di Michelangelo” domina la splendida Bruges; fu costruita in stile gotico brabantino tra il XIII e XV secolo. Da non perdere durante un weekend Bruges.

Ciò che rende famosa la chiesa, è la ricca collezione di tesori d’arte custoditi al suo interno, primo fra tutti, la“Madonna di Bruges” di Michelangelo. Si tratta di una scultura in marmo di Carrara di straordinaria bellezza, posta dietro un vetro antiproiettile, nella navata laterale destra.

Da non perdere: le sculture in bronzo della tombe di Carlo Temerario e di sua figlia, Maria di Borgogna (coro), una Trasfigurazione di Gérard David (1520), una Passione di Bernard d’Orley, e una Vergine dei Sette Dolori di Isenbrandt.

Situata in centro storico, a Mariastraat, è aperta dal lunedi al sabato, dalle 09:30 alle 17:00; domenica, dalle 13:30 alle 17:00. Chiusura museo: 1 gennaio, il giorno dell’Ascensione (pomeriggio) e il 25 dicembre.

Attualmente sono in corso lavori di restauro. La chiesa è aperta parzialmente e, pertanto, il biglietto per il museo è offerto a tariffa scontata. L’accesso alla Chiesa è gratis.

Kanoa adesso consiglia una Dolce Sosta… da Chez Albert. Si trova proprio nel centro storico, in una stradina alle spalle del Berg; potrete gustare un sontuoso Waffle con dell’ottimo cioccolato Belga, panna e fragole. Imperdibile!

Bruges Come muoversi

Un consiglio per il vostro Weekend Bruges? Provate a fare un giro in battello. A nostro avviso, un modo davvero unico, e piacevole, per visitare questa bellissima città. Vedere Bruges, proprio durante il tramonto o in serata, tutta illuminata, con le sagome degli edifici proiettate sul fiume, è davvero impareggiabile. Un’esperienza affascinante e, perché no, piuttosto romantica.

Troverete informazioni nelle piazze principali, dove incontrerete gli stand delle società che gestiscono il servizio di battello lungo i canali.

Probabilmente sarà quasi ora di cena: Kanoa vi consiglia Bistrot Pro Deo;ottima varietà e scelta, e, soprattutto, ideale per assaporare le famosissime Cozze e Patatine fritte, specialità cittadina! La pietanza sarà servita in pentolacce caratteristiche: assolutamente da provare!! Il sito ufficiale per tutte le info è www.bistroprodeo.be.

GIORNO 3 WEEKEND BRUGES

Con la speranza che abbiate il rientro nel tardo pomeriggio, non potete lasciare Bruges senza essere stati al Lago Minnewater.

Bruges Minnewater

Uno dei posti più caratteristici e popolari di Bruges è il Minnewater. È il lago nei pressi del Begijnhof, circondato da un bellissimo parco e attraversato da un suggestivo ponte del 1720; da qui, godrete di una vista spettacolare sulle torri e i tetti a punta di Bruges.

Il Minnewater è famoso anche per ospitare una folta colonia di cigni, la cui presenza  sulle rive del lago è legata ad un’antica leggenda. Si narra che nel 1488, la popolazione di Bruges giustiziò uno degli amministratori della città appartenenti alla corte di Massimiliano d’Austria; dal momento che lo stemma di famiglia dello sventurato recava l’effige di un cigno bianco, l’imperatore punì i cittadini obbligandoli a popolare di cigni i laghi e i canali della città, per l’eternità.

Questa non è che una parte delle meraviglie che potrete visitare durante un weekend Bruges.

Condividi l'articolo