EnglishItalian

ACCEDI | ISCRIVITI | SHOP

La guida per visitare Brasov e le sue bellezze. Cosa fare e cosa vedere

Tutto sulla città

La Romania

Prenotazioni

VISITARE BRASOV

Questo itinerario si svolge in due giornate. Crediamo che siano l’ideale per visitare Brasov. Soprattutto, qualora scegliate di giungere qui durante un tour; magari, un viaggio on the road.

L’auto, a nostro avviso, è il mezzo ideale per raggiungere la città. Fate in modo di arrivare in mattinata in modo da sfruttare appieno tutta la giornata; soggiornate in città, e partite nel tardo pomeriggio del giorno seguente.

1 giorno Visitare Brasov

Per chi provenisse da Bucarest attraverso la 1E, Bulvardul Eroilor rappresenta il punto d’arrivo della città; rappresenta l’ideale linea di demarcazione tra il Centrul Vechi e la parte moderna di Brasov. Si tratta di un ampio viale costeggiato dagli splendidi giardini Nicolae Titulescu con l’omonimo monumento alla sua memoria; qui, sono presenti numerosi edifici tra cui il Municipio e, soprattutto, il Museo d’Arte.

Art_Museum_Brasov

Copyright, Alex:D

Il Muzeul de Arta, situato al numero 21 del Bulevardul, è dedicato alla pittura e alla scultura romena moderna e all’oreficeria antica della Transilvania. Trovate, inoltre, costumi, tessuti e tappeti della Birsâ. Aperto tutti i giorni, tranne il lunedì, da Ottobre ad Aprile dalle 09:00 alle 17:00, e da Maggio a Settembre dalle 10:00 alle 18:00.
L’ingresso per gli adulti è di 5,00LEI, mentre per le esposizioni temporanee il prezzo è di 3,00 LEI. Maggiori informazioni sul sito ufficiale.

Proseguendo, la perpendicolare Strada Republicii, è una splendida via di sassi e ciottoli, interamente chiusa al traffico, fiancheggiata da splendidi edifici. La via conduce nel cuore del centro storico. Sulla destra, il bel Mănăstirea Franciscană Sfântul Ioan, un monastero risalente al XVI secolo, ricostruito nel 1700.

brasov casa Sfatului

La stradina porta dritto a Piata Sfatului, ovvero la Piazza del Consiglio, dominata dalla Casa Sfatului (Casa del Consiglio), un importante monumento architettonico nel municipio di Brașov. Inizialmente, vi era solo una torre di guardia, alta 48 metri ed innalzata nel 1528; sulle basi di quest’ultima, è stato costruito l’edificio attuale che raccoglie elementi gotici, rinascimentale e barocchi. L’edificio, inoltre, ospita il Muzel Judetean de Istorie, che include reperti preistorici, romani e feudali, documenti inerenti mercati e corporazioni di Brasov.
Il Museo è aperto tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 10 alle 17. Per ulteriori informazioni, consultate il sito ufficiale da questo link.

Dietro la piazza, si erge Turnul Alb, ovvero la Torre Bianca, bastione del XV sec. facente parte delle antiche fortificazioni della città. Prima della rivolta del 1711, Brasov era la fortezza meglio difesa della Transilvania con una cinta muraria che copriva un perimetro di 3 km, con mura che arrivavano a toccare anche i 12 metri d’altezza!

Bistro de l’Arte, è un luogo carino e piuttosto accogliente in cui fermarsi. Prezzi alla portata, luogo rustico e piatti gustosi. Se doveste preferire un ristorante, Brasovia potrebbe essere una buona scelta. Si trova poco prima della splendida Biserica Neagra, ovvero la Chiesa Nera.

Biserica_Neagra,_Brasov,_Romania

Copyright, 2014 Vlad Moldovean

Si tratta di una chiesa evangelica del trecento, dichiarata monumento storico della Romania. Tappa imperdibile per chi decidesse di visitare Brasov. Fu parzialmente distrutta col grande incendio del 1689: da qui, l’attuale nome. Si tratta del simbolo della città. Lunga 89 metri, larga 38 e la cui capienza è di oltre 5000 individui; è il più grande edificio di culto in stile gotico della Romania e dell’Europa sud-orientale! Bellissimo il campanile, con la più grande campana bronzea della Romania; assolutamente imperdibili, all’interno, sono le lastre tombali e la serie di 119 tappeti orientali del XII-XVII secolo dall’Anatolia dei mercanti che trafficavano con l’Oriente. Accanto alla chiesa, all’esterno, è situata la Statua di Johannes Honterus, dello scultore tedesco Magnusson.

La chiesa è aperta tutti i giorni, tranne il lunedì, da Aprile ad Ottobre dalle 10 alle 19, mentre dall’11 Ottobre ad Aprile 2017 dalle 10 alle 15. Tutte le domeniche, l’apertura è posticipata alle 12.
Il costo d’ingresso è di 9,00RON per gli adulti, 6,00RON per gli studenti. Sul sito ufficiale (solo in tedesco e rumeno) ulteriori informazioni.

Diversi resti del complesso delle antiche fortificazioni, sono presenti nell’area circostante la chiesa: il Bastionul Fierarilor, ovvero il Bastione dei Fabbri, del 1520, la Turnul Macelarilor (torre dei Macellai) e Turnul Negru, la Torre Nera, risalente alla metà del ‘400. Poco distante, all’ingresso del Parco Gheorghe Dima, c’è la rinascimentale Poarta Ecaterina (foto in basso), del XVI secolo.

Brasov_Poarta_Ecaterina

Photo, 2010 Andrei kokelburg

Questa era uno degli ingressi principali della città; quadrata con quattro piccole torri, rappresentava il potere di vita e di morte sui sudditi; sulla facciata è posto lo stemma della corona, simbolo della città. È possibile scorgere i resti delle mura antiche.

La classicheggiante Porte Schei, nelle immediate vicinanze, rappresentava la porta per entrare nell’omonimo quartiere, zona d’insediamento della più antica comunità romena.

Dopo tanto camminare, una meritata pausa è quanto ci vuole in questo momento. Proprio in Strada Poarta Schei, troverete il bellissimo Kafe Pub; un ambiente accogliente, chill musica in sottofondo, e un’ottima offerta di cocktails (per la sera). Di mattina e nel primo pomeriggio, potete optare per delle rifocillanti cioccolate calde od ottimi frullati. Ideale anche per il dopo cena. È aperto tutti i giorni dalle 07:30 alle 23:30.

Brasov_Biserica_Sf._Nicolae

Photo, 2010 Andrei kokelburg

In pieno quartiere Schei, si trova la bella Biserica Sfântul Nicolae, chiesa ortodossa situata a Piata Unirii. In stile valacco, con un significatico sviluppo in altezza, grazie alle sue torri slanciate. All’interno si trovano diverse icone del ‘500. A Piata Unirii, all’interno del complesso di San Nicolae, si trova la Prima Scoala Româneasca, un edificio del 1495, ricostruito nel 1760. È stata la prima scuola in lingua romena della città, oggi divenuto l’interessante Complesso Museale di Schei. Qui sono conservati più di 4000 manoscritti antichi e 30000 documenti storici e carte topografiche; inoltre, è conservato il Tetravangelo miniato da Mateias del 1560.
Per chi fosse interessato, la struttura è aperta tutti i giorni dalle 09:00 alle 17:00. Da questo link, potete accedere al sito ufficiale.

Consigliamo a questo punto, una splendida e suggestiva passeggiata fino ad Aleea Tiberiu Brediceanu, prima di far ritorno al vostro alloggio. Durante il percorso troverete il Bastionul Tesatorilor, il bastione più grande e meglio conservato della Città, risalente al 1420 con mura spesse oltre i 4 metri; di fronte all’ingresso della funivia (che invitiamo ad utilizzare per il giorno seguente) si trova il Bastionul Frîngherilor; successivamente, il Postavarilor, ultimo dei bastioni; si tratta torre rotonda di oltre 20 metri di diametro, datata XVI sec. Consigliamo, a questo punto, di fare ritorno all’albergo per una doccia (mi raccomando, l’igiene è importante!) e per rilassarsi un po’.

Per la cena consigliamo Trattoria del Chianti, situata al N.100 di Str. Branduselor. Sarò sincero: sono sempre restio nel consigliare ristoranti italiani all’estero. Altrettanto onestamente, diamo credito al nostro amico Lello, persona di “buona forchetta” che c’è stato; a sua detta, si mangia davvero bene. Non solo cucina italiana. Se il ristorante non fosse all’altezza delle vostre aspettative, potete contattarci; vi forniremo indirizzo e telefono per contattare in privato Lello!!! Potete raggiungere il ristorante, con i mezzi pubblici, con i bus 17b, 21, 23, 25, 34b, 40 oppure 45.

2 giorno Visitare Brasov

Cetatea_Brasovului

Photo, 2013 OOVNI

Cetatea, Sfintul Bartolomeu ed il Monte Tampa sono i siti che vi invitiamo a visitare per la seconda giornata. La prima, è situata a Nord del centro. Cetatuia de pe Straia, è la cittadella del XV secolo, che faceva parte delle antiche fortificazioni della città medievale. È posta su un’altura, poco oltre il Parco Nicolae Titulescu: si accede dopo una serie di gradini. Bello il panorama sulla città.

Con l’autobus 5, ed una camminata di una decina di minuti, attraversando la Strada Lunga, si arriva alla Biserica Sfântul Bartolomeu, chiesa calvinista, nonché l’edificio più antico di Brasov. La costruzione, in stile gotico cistercense, risale al XIII sec. e fu portata a termine intorno alla metà del XV sec.

Cosa fare o vedere di un determinato luogo, non è mai qualcosa di oggettivo. Tutto dipende dai propri gusti, e dal tempo a disposizione. È pur sempre un viaggio! Tuttavia, non lasciate Brasov senza essere saliti sopra al punto panoramico del Monte Tampa.

Visitare Brasov

Ad Aleea Tiberiu Brediceanu, troverete la funivia per lo splendido punto panoramico. La funivia è aperta tutti i giorni dalle 09:30 alle 17:00; le corse sono piuttosto frequenti ed occorrono circa 3 minuti per arrivare in cima. Qui, tra l’altro, troverete anche il ristorante Panoramic. Qui troverete anche la scritta, in pieno stile hollywoodiano, di Brasov, visibile da tutta la città, illuminata anche di notte. Il panorama è meraviglioso e spazia dalla città, con Piata Sfatului in primo piano, fino ai villaggi limitrofi come San Petru ed i Carpazi. Davvero imperdibile.
In alternativa alla funivia, potreste raggiungere la cima anche a piedi, attraverso un sentiero. Salendo, impieghereste una buona mezz’ora, per cui, lo consigliamo esclusivamente se volete scendere.

Con questo, si conclude la nostra breve guida per visitare Brasov; una città che, con ogni probabilità, sarà soltanto una delle vostre splendide tappe in Transilvania!

Buon divertimento con: visitare Brasov.